spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Domenico Barbieri, da oggi la salma esposta a San Casciano: lunedì alle 10 funerali a Cerbaia

    Tantissimi i messaggi di cordoglio. Rimane il ricordo del suo sorriso, in uno di quei tanti momenti che ha regalato in questo passaggio terreno

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – La salma del 57enne Domenico Barbieri, residente a Cerbaia frazione di San Casciano,deceduto pochi giorni dopo il tragico incidente avvenuto in via Senese nel primo pomeriggio di sabato 10 luglio, da oggi sabato sarà esposta nella chiesa di Santa Maria al Prato.

    La chiesa della Misericordia, in piazzetta Simone Martini a San Casciano.

    Mentre i funerali si terranno nella chiesa parrocchiale di Santa Caterina, a Cerbaia, lunedì 19 luglio alle ore 10.

    # Quanto dolore per quello scontro in via Senese: muore anche Domenico Barbieri, detto Mimmo

    Mimmo, così era chiamato da tutti i suoi amici, dal momento dell’incidente non ha ripreso più conoscenza, spengendosi piano piano.

    La famiglia e i fratelli hanno deciso che in qualche maniera Mimmo continuasse a vivere: non era possibile che la sua allegria, il suo sorriso, si spengessero per sempre.

    Così hanno preso la decisione di donare i suoi organi, dando la speranza di vita a chi era in attesa.

    Tantissimi i messaggi di cordoglio e incredulità per quanto avvenuto arrivati in questi giorni.

    Rimane però il ricordo del suo sorriso, in uno di quei tanti momenti che ha regalato in questo passaggio terreno. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...