spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Investita in viale Pascoli: attimi di paura per una donna di 38 anni

    Dopo la tensione iniziale, con ambulanza inviata dal Galluzzo, è stata ricoverata in codice verde a Ponte a Niccheri con un mezzo di San Casciano

    SAN CASCIANO – Grande spavento nel pomeriggio di oggi, venerdì 20 gennaio, per un incidente avvenuto tra viale Pascoli e piazza Zannoni, a San Casciano.

    Dove una donna di 38 anni è stata investita sulle strisce da un’altra donna che stava guidando la sua auto, in direzione viale Pascoli-rotonda di piazza Matteotti.

    La donna investita è rimasta per qualche attimo accasciata a terra.

    Mentre quella alla guida si è immediatamente fermata, contribuendo a dare soccorso insieme ad altri passanti.

    All’inizio sembrava che si trattasse di una situazione seria: dalla centrale del 112 è stata inviata sul posto un’ambulanza dalla Misericordia del Galluzzo.

    Nel contempo, una pattuglia della polizia locale di San Casciano ha eseguito i rilievi e regolato il traffico.

    La donna investita una volta stabilizzata è stata portata all’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, in codice verde, su un’ambulanza della Misericordia di San Casciano.

    Liberando così quella con il medico. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...