spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Edoardo Bombardelli, dalla poesia e dalla prosa alla musica: andiamo a scoprire la sua… “Dolce vita”

    Mercatalino, classe 1995, artista poliedrico: "La musica ha rappresentato per me quella rivelazione, quella reazione fondamentale alla passività del lockdown”. Il primo singolo

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – “Sᴄʀɪᴠᴏ ᴘᴇʀ ᴄʜɪ ᴛʀᴏᴠᴀ ɴᴇɪ ɢɪᴏʀɴᴀʟɪ sᴏʟᴏ ʙʀᴜᴛᴛᴇ ᴄᴏsᴇ. Sᴄʀɪᴠᴏ ᴘᴇʀ sᴛᴜᴘɪʀᴇ ǫᴜᴇʟʟᴏ sᴄᴇᴛᴛɪᴄᴏ ʟᴇᴛᴛᴏʀᴇ…”

    “Sᴄʀɪᴠᴏ ᴘᴇʀ ᴇssᴇʀᴇ ǫᴜᴇʟ ғʀᴇᴅᴅᴏ sᴇᴄᴄʜɪᴏ ᴅ’ᴀᴄǫᴜᴀ sᴜʟʟᴀ ᴛᴇsᴛᴀ ᴅɪ ᴄʜɪ ɴᴏɴ ʜᴀ ᴍᴀɪ ᴘʀᴏᴠᴀᴛᴏ ʟ’ᴇʙʀᴇᴢᴢᴀ ᴅɪ ᴍᴇᴛᴛᴇʀsɪ ᴀ ɴᴜᴅᴏ sᴇɴᴢᴀ ᴠᴇʀɢᴏɢɴᴀ”

    Vuole iniziare il suo racconto con queste frasi Edoardo Bombardelli, mercatalino classe 1995, artista poliedrico che nonostante la sua giovane età vanta due pubblicazioni editoriali, poesia e prosa. E che ha da poco lanciato un nuovo progetto musicale.

    “Vorrei partire da queste riflessioni nate dalla cenere di progetti non riusciti – ci racconta Edoardo – letterari, che vedevano una mia prima fase esplorativa della scrittura. Adesso felicemente mi trovo a vivere la seconda frase”.

    “Questa – prosegue – è una fase in cui la scrittura non la sento più come una pura convenienza dal punto di vista comunicativo, una comfort zone, ma una scrittura di urgenza che cerca alleati. La musica si è rivelata essere una grande amica: qui sono nati i testi delle canzoni che animano questo progetto musicale.”

    Nasce così il suo nuovo progetto musicale “Cinque” (EP musicale di 5 canzone inedite) nel quale Edoardo, in arte Nodo, è coinvolto in veste cantautorale.

    “Partendo dall’analogia tra i cinque pezzi scritti e i cinque sensi umani – spiega – abbiamo sviluppato 5 concept diversi che rispecchiassero i brani. La musica, composta da Marco Matrone, è la colonna portante ma è da sottolineare che si è trattato più di un caso musicale che di progetto musicale”.

    “La musica – ci spiega ancora Edoardo – ha rappresentato per me quella rivelazione, quella reazione fondamentale alla passività del lockdown”.

    “Il progetto – ricostruisce – nasce infatti durante la pandemia, ma ho avuto la fortuna di vivere il sodalizio totalmente da remoto con Marco. E i miei testi e le sue composizioni hanno dato vita a 5 creature, 5 anime completamente diverse che rappresentano la costellazione dei sensi”.

    “Inizialmente non sapevamo se pubblicarle o tenerle solo per noi – ammette – ma poi abbiamo deciso di farlo, anche solo per scollarsi di dosso l’inattività del lockdown.”

    “Oltre a Marco – tiene a dire – vorrei ringraziare chi ha contributiro al progetto, ovvero Claudio Chiacchio, per la registrazione (Mix e Master) e Margherita Cammelli di Shed626graphics per quanto riguarda Artwork e Grafica del progetto”.

    Il primo inedito “Dolce vita”, che rappresenta il senso del gusto, è disponibile in tutti i digital store dal 14 gennaio, gli altri quattro pezzi usciranno con cadenza mensile “ma non posso spoilerare più di tanto” ci confida.

    “La mia canzone preferita è la prossima che uscirà l’11 febbraio – conclude Edoardo – È senza dubbio la più programmatica. Parlo all’ascoltatore e contemporaneamente a me stesso, è una canzone nella canzone. È legato al tatto, la cosa che ci è mancata di più durante il lockdown”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...