spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 18 Settembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ciak si gira, “Ritorno al futuro” con i centenari della Rsa Villa San Martino

    Un "film" per Natale. Ospiti sono coinvolti in un ricco programma di attività ricreative e laboratori artigianali

    SAN CASCIANO – "Ritorno al futuro" con un viaggio speciale, a spasso nel tempo alla ricerca dei simboli della Natività.

     

    Nei panni di Marty e dello scienziato Emmett, detto Doc, ci sono gli ospiti, alcuni dei quali centenari, della Rsa di San Casciano Villa San Martino, impegnati in questi giorni sul set del remake del film icona degli anni Ottanta.

     

    Una versione tutta toscana e natalizia con il coinvolgimento di un ottantenne fiorentino che interpreta Papa Francesco.

     

    E’ questa una delle attività sperimentali più originali organizzate dagli animatori e dagli operatori della Rsa per il coinvolgimento attivo degli anziani in una serie di laboratori che mettono in campo le potenzialità di questi ultimi, stimolandone capacità artistiche e artigianali, creatività, conoscenze culinarie.

    A Villa San Martino il Natale si aspetta e si costruisce insieme a decine di ospiti artigiani e cuochi.

     

    “Oltre agli sketch ispirati alla pellicola di Zemeckis – fanno sapere la direttrice Simona Masini e l’amministratore Niccolò Sborgi – gli ospiti della Rsa sono protagonisti nella realizzazione di addobbi e decorazioni natalizie con le tecniche del decoupage, sono tante le attività laboratoriali con le quali teniamo in forma fisica e mentale i nostri ospiti e tutti i giorni hanno la possibilità di muoversi in palestra, seguiti da operatori qualificati”.

     

    In virtù di una collaborazione che si è intensificata negli anni, il Comune di San Casciano sta portando avanti con la struttura progetti di alto valore sociale. Uno dei più significativi è “Aggiungi un posto a tavola”, finalizzato al recupero dei pasti in esubero da destinare alle famiglie in condizioni di disagio economico, individuate dai servizi sociali del Comune.

     

    “Un patto stipulato tra il Comune – spiega l’assessore alle politiche sociali Elisabetta Masti – e la Rsa Villa San Martino che sostiene le famiglie più bisognose del territorio. L’idea scaturisce dal fatto che quotidianamente si assiste all’esubero di un numero variabile di pasti non consumati dagli utenti della struttura”.

     

    Altra iniziativa di successo è stata la partecipazione dei migranti, ospiti del centro di accoglienza di San Casciano, ai laboratori di cucina condivisi agli ospiti della Rsa.

     

    “E’ una struttura aperta al territorio – conclude l’assessore – con la quale stiamo lavorando proficuamente e su più fronti, compreso quello scolastico. Il prossimo appuntamento è il pranzo delle festività, in programma tra il 4 e il 5 gennaio al quale sono invitati gli anziani soli del nostro territorio seguiti dai servizi sociali. Con il sindaco Pescini rinnoveremo il piacere di trascorrere insieme agli ospiti un momento speciale”.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...