spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / Carnevale Medievale, le foto di una domenica mattina di attesa a San Casciano

    Alle 14.30 la sfilata delle cinque contrade: da stamani però il paese è in fibrillazione. Fra le ultime verifiche, i banchi e i giochi medievali, i costumi...

    SAN CASCIANO – Una domenica mattina di attesa a San Casciano quella di oggi, 26 marzo. Forse più di altre volte.

    Fra poco, alle 14.30, è previsto l’avvio della sfilata e dello spettacolo delle cinque contrade per l’edizione 2023, quella della “rinascita”, del Carnevale Medievale Sancascianese.

    Ma già da stamani tutto il centro storico di San Casciano, dal “quadrilatero” delle vie centrali ai giardini di piazza della Repubblica, si è vestito da Medioevo.

    Fra banchi, giochi, costumi, le ultime verifiche tecniche davanti al palco sotto le mura del Piazzone.

    In un clima di attesa per una sfilata che si preannuncia bella e partecipata come non mai.

    Ci siamo! Domenica si sfila. Carnevale Medievale Sancascianese presentato anche in consiglio regionale

    Come sempre ci sarà anche Il Gazzettino del Chianti: che augura a tutti, contradaioli, sancascianesi e cittadini che verranno ad ammirare lo spettacolo, buon Carnevale Medievale.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...