domenica 5 Luglio 2020
Altre aree

    Il Gruppo Cineforum Arci San Casciano torna con tre film proposti nell’Arena estiva

    Il 7, 13 e 21 luglio, ci si gode un buon film fra quelli selezionati come sempre con meticolosa attenzione dai ragazzi del Gruppo. Tre titoli imperdibili

    SAN CASCIANO – Ancora una volta il Gruppo Cineforum Arci San Casciano torna in azione nell’Arena di via Lucardesi, nei giardini della biblioteca di San Casciano.

    “E’ stata una stagione difficile dopo lo stop del marzo scorso – ammettono dal Gruppo Cineforum – Il resto della rassegna 2020 verrà probabilmente recuperato a inizio 2021 al Circolo Arci. D’accordo con il Comune di San Casciano però, ci siamo detti che bisognava fare qualcosa, riportare la gente ad uscire dopo mesi sicuramente non facili”.

    “Quest’anno – lanciano un appello – abbiamo bisogno di una maggiore collaborazione di tutti. Al fine dello svolgimento delle attività, bisogna rispettare le disposizioni anti Covid-19 del Dcpm vigente. Saremo distanziati, ma uniti nel magico rito della visione collettiva che solo il cinema sa dare”.

    “Si consiglia – dicono – gli spettatori di arrivare in anticipo per poter accedere velocemente agli spettacoli (inizio ore 21.30). Bisogna evitare assembramenti (anche esterni all’Arena), vi verrà chiesto di firmare una delibera per poter partecipare alle serate”.

    Modulo Cineforum San Casciano (scarica qui)

    Il programma di “Effetto Notte 2020” prevede spettacoli teatrali, concerti (il sabato a luglio ed agosto al “Parco Dante Tacci”, il Poggione), cinema.

    Le serate di cineforum sono state rese possibili dal supporto di ChiantiBanca, del circolo Arci San Casciano, della Pro Loco di San Casciano con il patrocinio del Comune.

    “A partire dal 7 luglio – riprendono – saremo con voi nello splendido e fresco scenario dell’Arena dentro le mura, nei giardini della biblioteca (ingresso da via Lucardesi)”.

    La partenza sarà affidata al cult “Drive” del regista danese Nicolas Winding Refn, premiato con la miglior regia a Cannes 2011. La sua carriera (e quella di Ryan Gosling) è decollata con questa pellicola.

    La storia è quella di un eroe solitario, che di giorno fa lo stuntman e il meccanico, mentre di sera fa il “driver” per le rapine.

    Il film funziona per diversi motivi: le corse in auto, le fughe nella L.A. notturna, luminosa, magnifica. La storia non è originale, ma la regia di Winding Refn rende questo film un gioiello. Vederlo sul grande schermo è un’altra cosa e vedrete che vi farà maggior effetto.

    Lunedì 13 luglio il secondo appuntamento è con l’atipico cartone “Rango”.

    La storia di un camaleonte che, dopo una lunga fuga dal deserto, arriva nella cittadina di Polvere. Qui si adatta alla nuova vita fingendosi un attore western.

    Il film è del regista Gore Verbinski, già autore della trilogia di Pirati dei Caraibi. La fotografia è del premio Oscar Roger Deakins. A dare la voce a Rango c’è Johnny Depp.

    L’appuntamento finale di martedì 21 luglio è con un’opera prima che ha fatto storia. Il classico film d’autore che a noi piace tanto.

    Il 1977 molti di voi lo ricorderanno perché uscivano al cinema Incontri ravvicinati del terzo tipo di Spielberg e il primo Guerre stellari di George Lucas.

    Ma al cinema esordiva anche Ridley Scott con “I Duellanti”. Dopo questo film, il regista inglese firmerà indimenticabili capolavori come “Alien” e “Blade Runner”.

    Quest’opera, tratta dal libro di Joseph Conrad, racconta il duello ossessivo tra due uomini (Feraud e D’Hubert, interpretati da Harvey Keitel e Keith Carradine) per futili motivi.

    La pellicola è un western napoleonico ambientato tra il 1800 e il 1820, ventennio in cui si assiste all’ascesa e poi alla caduta di Bonaparte.

    Film indicatissimo per gli amanti dell’arte e della pittura. Sul grande schermo farà ancora più effetto.

    “Il progetto – sottolineano – come al solito, sarà autofinanziato dal pubblico, con un’offerta libera, in base al suo interesse, alla sua partecipazione e al suo gradimento perchè per chi vi parla la cultura e le emozioni non hanno prezzo. Vi aspettiamo numerosi!”.

    PER INFORMAZIONI E MAGGIORI DETTAGLI

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...