spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I vigili del fuoco tornano a San Casciano dalla prossima settimana (ma sempre in orario diurno)

    L'annuncio del sindaco Ciappi: "Presto riusciremo ad aprire la nuova caserma dei vigili del fuoco al Bardella, siamo alla fase delle ultime rifiniture"

    SAN CASCIANO – La notizia l’ha data direttamente il sindaco di San Casciano, Roberto Ciappi, intervenuto domenica 11 giugno all’inaugurazione della mostra “Quando i Pompieri si vestivano per strada”, al CRC di Chiesanuova.

    “Presto riusciremo ad aprire la nuova caserma dei vigili del fuoco al Bardella – ha detto il sindaco – che ha un valore importante non solo per il nostro comune, ma anche per tutto il territorio, andando a completare un quadro complessivo in tutta la provincia di Firenze”.

    Parole espresse alla presenza della comandante dei vigili del fuoco di Firenze, ingegner Marisa Cesario, “che da quando è arrivata – ha precisato Ciappi – è stata attiva per la realizzazione del nuovo distaccamento dei vigili del fuoco in via Cigliano”.

    Per il quale, ha annunciato il sindaco, “sono in fase di ultimazione le ultime rifiniture, ma possiamo dire che probabilmente già dalla prossima settimana sarà ripreso il servizio diurno”.

    “Dalle 8 alle 20 sarà presente una squadra di vigili del fuoco in via Cigliano – ha concluso – in attesa della definitiva sistemazione”.

    Il sindaco Roberto Ciappi con la comandante dei vigili del fuoco di Firenze, Marisa Cesario

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...