spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Teatro Niccolini vola. Record di abbonamenti venduti per la stagione teatrale 2022-2023

    Sono 186 gli abbonamenti sottoscritti su 280 posti disponibili. Il sindaco Roberto Ciappi: "Un'impresa storica"

    SAN CASCIANO – La stagione del Teatro comunale Niccolini di San Casciano vola.

    È record di abbonamenti per lo stabile chiantigiano, che incassa il più alto numero di abbonati al cartellone teatrale da quando ha riaperto i battenti, al termine della complessa opera di riqualificazione realizzata nel 1996.

    Un risultato raggiunto dal Comune e dal suo solido partner, Fondazione Toscana Spettacolo, che da anni affianca l’amministrazione comunale nella programmazione e nella direzione artistica del palcoscenico.

    Sono complessivamente 186, su una totalità di circa 280 posti disponibili, gli abbonamenti venduti per la stagione che si è appena aperta.

    Grazie alla ricetta eterogenea che il teatro propone, miscelando titoli di prosa contemporanea a pièces che reinterpretano i classici, spettacoli musicali ed eventi di alta qualità legati alla danza.

    Gli abbonati provengono da più aree della Toscana, in particolare dal Chianti, dai comuni limitrofi e dall’area fiorentina.

    “Un enorme grazie ai 186 abbonati – dichiara il sindaco Roberto Ciappi – che quest’anno ci hanno permesso di compiere un’impresa storica: in 26 anni di attività il Teatro Niccolini non aveva mai registrato un numero così elevato di sottoscrizioni alla stagione teatrale”.

    “Siamo felicissimi di questo risultato che supera ogni più rosea aspettativa – aggiunge l’assessore alla cultura Maura Masini – sono dati che contano soprattutto dopo il difficile periodo della pandemia che ha congelato tante attività, compresa quella della macchina teatrale, ma non ha impedito al cuore dei tantissimi sancascianesi e fiorentini di battere forte per il nostro palcoscenico e in generale per il variegato mondo della scena. Un imprescindibile specchio della realtà che invita ad esprimere e trasmettere emozioni vere, libera creatività e stimola occasioni di crescita e vivacità culturale che alimentano percorsi di cittadinanza attiva e forme di aggregazione nel tessuto sociale”.

    “È un traguardo che ci riempie di soddisfazione – conclude il sindaco Ciappi – e che scaturisce da una sinergia di competenze e risorse, da un lavoro di squadra che ha espresso il meglio di sé sull’attività di organizzazione, programmazione, comunicazione e promozione, un percorso che siamo onorati di condividere con Fondazione Toscana Spettacolo e tutte le realtà artistiche che collaborano con l’amministrazione comunale per rendere il  nostro teatro un bene culturale dinamico e vitale, a disposizione di tutta la comunità”.

    Per chi volesse ancora abbonarsi il Comune mette a disposizione delle formule ridotte.

    E’ possibile inoltre acquistare biglietti singoli per gli spettacoli in cartellone la sera dello spettacolo o contattando l’ufficio del Teatro: 0558256388, segreteria@teatroniccolini.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua