spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bruciati 15mila metri quadrati di terreno: tantissimi i volontari impegnati nello spegnimento

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – Incendio di dubbia causa (così è descritto dalla scheda d’intervento dei volontari de “La Racchetta” di San Casciano) quello che intorno alle 14-14.30 di ivenerdì 16 agosto si è sviluppato in località di San Giovanni in Sugana, sopra all'abitato di Cerbaia, dove sono andati distrutti 15.000 mq di terreno agricolo coltivato a oliveta.

     

    Il fuoco  èpartito nelle vicinanze di un vecchio “uccellare” (capanno in muratura che serviva da appostamento ai cacciatori), e ben presto ha risalito la collina verso l’antica Pieve di San Giovanni in Sugana.

     

    Sul posto sono intervenuti, oltre ai volontari de “La Racchetta” di San Casciano, anche quelli delle basi di Montespertoli, Marciola e Ferrone e i vigili del fuoco. Una squadra ha così sbarrato il fuoco impedendo che arrivasse a lambire le case nei pressi della Pieve.

     

    Anche il proprietario del terreno si è dato da fare con il proprio trattore, cercando di creare degli sbarramenti affinché il fuoco rimanesse circoscritto. Intorno alle 17 le fiamme sono state domate evitando davvero il peggio. Nella circostanza sono stati impegnati anche i carabinieri della Stazione di San Casciano.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...