spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Incidente su via Empolese, incrocio con via di Sorripa. Auto si ribalta e perde una ruota, due feriti lievi

    Un gran botto nel centro della carreggiata, in un punto segnalato più volte come pericoloso: per fortuna conseguenze fisiche di poco conto, con due codici verdi "trattati" sul posto

    SAN CASCIANO – Inizio di settimana con un botto che poteva avere conseguenze molto più serie lungo le strade del comune di San Casciano.

    L’incidente è avvenuto nella prima mattina di oggi, lunedì 17 agosto, lungo via Empolese, al bivio con via di Sorripa.

    Siamo nella zona di San Martino, poco fuori dall’abitato del capoluogo, in direzione Cerbaia. In un tratto di via Empolese solitamente molto trafficato. E, in particolare in quel punto, più volte è stata segnalata la pericolosità.

    Per cause che verranno stabilite dalle forze dell’ordine intervenute sul posto (carabinieri e polizia locale) due auto sono entrate in collisione lungo la via Empolese.

    Erano condotte da un uomo di 34 anni e da uno di 65.

    Ad avere la peggio quella guidata dal 34enne, che si è capovolta andando a finire nel campo lì vicino, perdendo nell’urto anche una ruota, rimasta in mezzo alla carreggiata.

    Sono intervenuti anche i vigili del fuoco e i sanitari inviati dalla centrale del 118.

    Fortunatamente i due feriti se la sono cavata in modo molto lieve, con due codici verdi trattati sul posto, senza quindi aver avuto bisogno di essere trasportati in ospedale.

    Più complicata la gestione della viabilità, in quello che è uno dei tratti più trafficati dell’intero comune di San Casciano.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA 

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...