spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La Capanna del Gallo riparte: e in quell’aia contadina pranzi e cene saranno spettacolari

    Lo staff: "Ripartiremo con i nostri orari consueti, Il pranzo 12.30-14.30 e la cena 19.30-22. Giorno di chiusura il giovedì"

    FABBRICA (SAN CASCIANO) – “Siamo lieti di annunciarvi che da venerdì 22 maggio saremo di nuovo aperti!”.

    Lo staff de La Capanna del Gallo, osteria nel borgo di Fabbrica (via di Fabbrica, 9), lungo la strada che dalla Sambuca sale su verso Campoli, Santa Maria a Macerata, Tignanello e Montefiridolfi, riparte in grande stile.

    Mettendo al centro anche la grande aia davanti alla Capanna, affacciata sulle colline del Chianti: un luogo in cui pranzi e cene sono a dir poco spettacolari.

    “Ripartiremo con i nostri orari consueti – spiegano – Il pranzo 12.30-14.30 e la cena 19.30-22. Giorno di chiusura il giovedì”.

    “Saranno rispettate tutte le misure necessarie – assicurano – previste dal Decreto-Legge 16 maggio 2020, n. 33 per poter farvi vivere un’esperienza piacevole e serena in piena sicurezza”.

    Info: 0558244228www.lacapannadelgallo.compagina Facebook.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua