spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lavori Piazzone, la candidata sindaco di centrodestra: “Effettuati in periodo di scuole chiuse, cittadini indignati”

    Benedetta Venezia: "I bambini non avranno un posto dove poter giocare, visto che è il parco più importante di San Casciano. Saranno costretti a rimanere in casa"

    SAN CASCIANO – “Il cartello di fine lavori indica il 22 luglio. Molti cittadini sono indignati dal fatto che lavori nei giardini del Piazzone vengano effettuati in un periodo in cui le scuole saranno chiuse”.

    Lo dice Benedetta Venezia, candidata sindaco di centrodestra alle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno a San Casciano, a proposito dei lavori di riqualificazione del lato-giochi dei giardini di piazza della Repubblica, iniziati nei giorni scorsi.

    E che prevedono, fra le altre cose, dopo il taglio dei pini e la messa a dimora delle nuove alberature, la sostituzione di molti giochi (Castello in primis) e installazione di un nuovo tappeto gioco-anti urti.

    “I bambini – attacca – non avranno un posto dove poter giocare, visto che è il parco più importante di San Casciano”.

    “Saranno costretti a rimanere in casa – accusa – perché l’amministrazione si è ricordata del Piazzone solo nel periodo pre elettorale!”.

    “Oltre a questo – rilancia – dopo il taglio degli alberi, per cui l’amministrazione non ha dato certezza della effettiva pericolosità degli stessi, e dopo aver piantato dei miseri alberelli, mi domando come intenda l’amministrazione tutelare gli utenti che frequenteranno il parco”.

    “Anche in considerazione del fatto – dice ancora – che la pavimentazione nera che verrà posta non eviterà la calura estiva, con tutte le conseguenze del caso”.

    “Oltre alla riqualificazione – dice ancora Venezia – l’amministrazione ha anche intenzione di eliminare il degrado in tutto il parco, vedi la fontana che oltre ad essere non pulita e manutenuta regolarmente è piena di rifiuti?”.

    “L’amministrazione – conclude – a chi ha concesso in appalto tali lavori? Il controllo ? Vorrei ricordare che sono soldi pubblici e l’amministrazione comunale ha il dovere di controllare per tutelare i diritti dei cittadini”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...