spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fra chi “potevano avvisare” e chi “se era in divieto i vigili hanno fatto bene”: dibattito sui social network

    SAN CASCIANO – Un mezzo della Misericordia di San Casciano multato dalla polizia municiapale davanti alla sede di piazzetta Simone Martini.

     

    Una foto che viene postata sui social network, e in particolare sul gruppo "Sei di San Casciano se…". E il dibattito, a tratti molto "colorito", è servito.

     

    CLICCA QUI PER VOTARE IL SONDAGGIO

    DEL Gazzettino del Chianti

     

    Fra chi "loro (i vigili, n.d.r.) la macchina la lasciano dove vogliono per fare chiacchiere… perché a dir loro sono sempre in servizio e sempre esonerati dal codice della strada".

     

    E chi "dovete guardare bene la foto e dove è posteggiato questo veicolo. Questa volta purtroppo ha ragione la polizia municipale, non vi sono dubbi".

     

    In mezzo (e un po' anche… oltre) decine e decine di commenti e di valutazioni. Per quello che è un tema, le multe, sempre molto "caldo".

     

    E, in questo caso, il foglio rosa lasciato sul parabrezza di un mezzo della Misericordia ha scatenato molti sancascianesi nei loro commenti. Anche se però, come sempre, la legge è uguale (o almeno dovrebbe esserlo) per tutti… .

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua