spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 19 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nei parchi delle frazioni di San Casciano le “mini biblioteche” per lo scambio libero e gratuito dei volumi

    Il Comune ha installato tre casette dei libri a Montefiridolfi, Cerbaia e Mercatale. Per incentivare il valore della lettura attraverso la pratica virtuosa del "book crossing"

    SAN CASCIANO – Libri… liberi come il pensiero, la fantasia, pronti ad essere divorati con gli occhi e con il cuore passando di mano in mano.

    In modo gratuito, itinerante, anonimo. Nelle loro deliziose casette, decorate a mano, ma con la finestra sempre aperta e la valigia a portata di volo.

    Storie, romanzi, novelle, fiabe, racconti, testi e volumi per tutti i gusti disposti a viaggiare e a realizzare sogni laddove emerga la voglia di fare un dono o prendersi del tempo per curare e nutrire l’anima.

    Tra le colline del Chianti fiorentino alla fretta si preferisce il ritmo slow della parola scritta.

    E’ così che alcuni spazi pubblici, giardini e aree verdi, delle frazioni di Montefiridolfi, Cerbaia e Mercatale accolgono le nuove mini-biblioteche installate dal Comune di San Casciano; con l’obiettivo di promuovere il piacere della lettura, libero, gratuito e aperto allo scambio di testi da parte di bibliofili e appassionati di ogni età.

    Le mini-biblioteche sono belle da vedere, facili da usare e funzionali ad accogliere i primi libri messi a disposizione dalla biblioteca comunale di San Casciano.

    Per l’amministrazione comunale si tratta di un’operazione che “mette in pratica la filosofia che sta alla base del progetto, ovvero diffondere la cultura sul territorio e renderla il più possibile accessibile, traducendola in un servizio di prossimità. Teso a coinvolgere e stimolare partecipazione e senso di comunità, far circolare le idee, favorire la socializzazione e l’aggregazione intorno ad un percorso culturale e collettivo che ispira consapevolezza e responsabilità civica”.

    Le casine in biblioteca comunale, pronte ad essere installate

    L’assessore alla cultura, Maura Masini, sottolinea che “il progetto si aggiunge ad un’articolata attività di promozione e valorizzazione della lettura per i più piccoli e i più grandi che l’amministrazione comunale è impegnata a realizzare attraverso l’organizzazione di iniziative letterarie e culturali, rassegne ed eventi che considerano la lettura un atto d’amore per se stessi e per gli altri”.

    Nelle mini biblioteche a forma di casetta, nate per favorire la pratica virtuosa del “book crossing”, tutti possono prendere o lasciare dei libri in maniera libera e gratuita.

    E soffermarsi a sfogliare o condividere una lettura nel parco o nel giardino di una delle tre frazioni sancascianesi dove il valore di un libro che genera apprendimento, curiosità, interesse si assapora lentamente, avvolti dalla bellezza e dalla qualità dell’ambiente circostante.

    Il sindaco, Roberto Ciappi, evidenzia che “oltre alla promozione della lettura il progetto si pone l’importante obiettivo della sostenibilità e del riuso dei libri usati”.

    Info: biblioteca comunale di San Casciano, 0558256380.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...