spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sessualità, divorzio, fine vita: le posizioni del parroco di Mercatale che dividono i fedeli

    Alcuni si sono allontanati dalla chiesa di Santa Maria, in disaccordo con don Francesco. Noi lo abbiamo incontrato

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da parte dei nostri lettori riguardo l’allontanamento di una parte dei fedeli mercatalini dalla chiesa di Santa Maria a Mercatale.

    Fedeli mercatalini che, stando alle informazioni raccolte, ormai si dirigono ad assistere alle Sante Messe nelle chiese dei paesi limitrofi, perché non condividono le prediche del nuovo parroco.

    Da parte sua don Francesco Bolognesi, sacerdote del paese da alcuni mesi, ci dice che “le voci circolanti sono solo cattiverie” e che, anzi, “i fedeli si radunano sempre più numerosi in chiesa per assistere alla celebrazione della Santa Messa”.

    Di recente, infatti, durante la celebrazione dell’Immacolata Concezione, svoltasi venerdì 8 dicembre come da tradizione, la chiesa era davvero gremita di fedeli.

    Per l’occasione don Francesco, nel momento dell’omelia, ha esaltato l’autentica purezza della Vergine Maria e, proseguendo nella sua predica, ha affrontato apertamente tematiche attuali e di grande sensibilità per l’opinione pubblica.

    Ad esempio, parlando in riferimento alle “varie manifestazioni con cui il maligno si insidia nella nostra società”, il parroco ha rivolto particolare attenzione al divorzio, all’aborto e al testamento biologico, che ha definito “espressioni del demonio”.

    La predica di don Francesco ha, inoltre, sottolineato che il principio costituzionale di autodeterminazione “è la morte spirituale”, così come “l’omosessualità è la morte dell’amore”.

    Parole forti e senza possibilità di fraintendimento, pronunciate con emozione dal prete di Mercatale. Siamo andati a trovarlo e subito ci ha detto di essere “abituato a parlare con schiettezza ai fedeli”.

    “Purtroppo – ha sottolineato – c’è un po’ di ignoranza sulla fede e la morale cattolica, che molto spesso costruiamo a nostra immagine, non rispettando il vero messaggio del Signore”.

    Nello specifico, in merito a questo tipo di tematiche, così delicate e sotto l’attenzione quotidiana, c’è chi evidenzia in don Francesco la diversa impostazione rispetto a quella più aperta e accogliente del Pontefice in carica, Papa Francesco.

    Secondo il parroco di Mercatale il messaggio di Papa Francesco in relazione a tematiche quali divorzio, aborto, testamento biologico, omosessualità e altre ancora sarebbe “distorto da una strumentalizzazione dei mass media”.

    Parla, dunque, con sicurezza don Francesco e predica senza usare mezzi termini, rivolto ai suoi fedeli, quello che secondo lui è il vero messaggio del Signore.

    E tra i fedeli della chiesa di Santa Maria a Mercatale c’è chi, non condividendo le prediche del sacerdote, ha scelto di allontanarsi. E chi, invece, condividendole, continua a sostenerlo nella sua missione.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...