spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Poesia e bambini: la scuola primaria di San Casciano vince il premio Andersen

    La miglior fiaba composta dai bimbi partecipanti ha ricevuto il premio "Baia delle Fiabe"

    SAN CASCIANO – Scrittori da favola. La scuola primaria di San Casciano ha ricevuto il premio "Baia della Fiabe" del Premio Andersen nell'ambito della cerimonia che si è tenuta a Sestri Levante.

     

    A vincere la quarantanovesima edizione del Premio “Hans Christian Andersen – Baia delle Favole”, uno dei più ambiti riconoscimenti attribuiti per la realizzazione di fiabe inedite e mai veicolate sul web, la classe seconda della scuola Machiavelli di San Casciano, guidata dall'insegnante Barbara Melluzza.

     

    “Siamo orgogliosi di aver vinto questo riconoscimento – ha dichiarato il dirigente scolastico Marco Poli – il lavoro, la fantasia e l'immaginazione hanno premiato i bambini che si sono adoperati nella scrittura di una fiaba straordinaria scritta con delicatezza e passione”.

    Soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore alla pubblica istruzione Chiara Molducci.

     

    “Grazie al lavoro delle insegnanti e del loro percorso didattico – ha aggiunto l'assessore Molducci – il piacere della lettura e della scrittura ha trovato in questa classe un terreno tanto fertile da riuscire ad aggiudicarsi un premio prestigioso, il concorso letterario per la fiaba inedita, punto di riferimento nel mondo della letteratura per l’infanzia a livello internazionale".

     

    L'iniziativa è stata organizzata dal Comune di Sestri Levante e realizzata in collaborazione con Artificio 23. Il 2016 ha rappresentato un traguardo significativo battezzato da una madrina d’eccezione, Ambra Angiolini.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...