spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La presentazione del suo libro nell’atelier “Bacche e Rose” di San Casciano

     

     

    Un pomeriggio speciale quello regalato ai sancascianesi da Silvia e Sandra, titolari dell'atelier "Bacche e Rose" in via Morrocchesi.

     

    Sabato 4 maggio infatti è arrivato a presentare il suo libro, prima tappa toscana, lo scrittore (ma anche attore, fotografo, produttore musicale… e tanto altro) Marco Alemanno. Ed è stato davvero splendido sentirlo raccontare "Dalla luce alla notte" (Bompiani), il suo libro scritto di getto dopo la scomparsa dell'amico, compagno, maestro, Lucio Dalla.

     

    Un libro nato dalla e nella sofferenza. Che alla fine è però un inno alla gioia, alla vita, al guardarsi intorno con voracità e curiosità. Addentando, assaporando. Vivendo.

     

    Accanto ad Alemanno il direttore del Gazzettino del Chianti Matteo Pucci e il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini, venuto ad ringraziare per la presenza e a fare gli onori "di casa".

     

    Generosissimo Alemanno, nel raccontare e nel raccontarsi: "Oggi – ha detto in uno dei passaggi della presentazione – duco che scrivere questo libro mi ha fatto bene e ha fatto bene a tante persone che incontro e mi ringraziano. Ma lo dico solo oggi: è stato infatti un percorso doloroso, ripercorrere i momenti, i luoghi vissuti insieme a Lucio è stato difficile. Per scoprire, alla fine, che Lucio c'è ancora e che ci sarà sempre".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua