spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Comune, Oxfam e associazioni locali attivano una sinergia per integrare i giovani richiedenti asilo

    SAN CASCIANO – Una firma a più mani per il protocollo di intesa che stabilisce la creazione di una rete di sinergie e collaborazioni tra il Comune di San Casciano, Oxfam Italia e le associazioni del territorio, finalizzata ai percorsi di integrazione dei 30 migranti, presenti a San Casciano, nel tessuto sociale della comunità.

    “L’obiettivo – spiegano gli assessori Consuelo Cavallini (politiche per l’immigrazione) e Elisabetta Masti (politiche sociali) – è quello di attivare e realizzare progetti di inserimento sociale rivolti agli ospiti della struttura di accoglienza che attraverso attività di volontariato svolta in ambiti di utilità sociale, quali pulizia del verde, piccole manutenzioni, possono arricchire la loro conoscenza del territorio e migliorare l’integrazione nella nostra comunità”.

     

    Nello specifico l’impegno del Comune sarà quello di attivarsi con tutti i soggetti istituzionali e non coinvolti nel progetto per promuovere la reciproca collaborazione, monitorare la realizzazione delle varie azioni previste dal protocollo; promuovere percorsi di accoglienza e realizzare iniziative specifiche finalizzate alla sensibilizzazione della cittadinanza.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua