spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Acquista il quad il sabato, si ribalta la domenica: soccorso con il Pegaso

    Disavventura che poteva avere esisti molto più gravi quella vissuta da un giovane sancascianese

    PONTEROTTO (SAN CASCIANO) – Ha rischiato davvero molto un giovane residente a San Casciano, che nella mattina di oggi, domenica 23 dicembre, durante una manovra sbagliata mentre era alla guida del quad acquistato il giorno prima, si è ribaltato.

     

    E’ successo in via Certaldese, dopo il Ponterotto: il giovane che stava percorrendo la strada sterrata sopra via delle Siepi quando ha trovato davanti a lui un cancello chiuso, praticamente la strada finiva lì.

     

    Ha così girato repentinamente, tanto che è andato contro una rete e si è ribaltato. Sono stati alcuni abitanti della vicina abitazione che hanno sentito gridare aiuto a chiamare i soccorsi: si sono affacciati e hanno notato il giovane a terra.

     

     

    Immediatamente hanno allertato il 118 che ha provveduto ad inviare l'ambulanza della Misericordia di San Casciano, con il medico e soccorritori. Che, raggiunto il giovane,  hanno prestato le prime cure.

     

    Per fare il più veloce possibile nel trasportarlo in ospedale, è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso Pegaso, atterrato in un campo adiacente alla strada.

     

    Una volta stabilizzato è stato trasportato all’ospedale di Careggi. Rimasto sempre cosciente, al momento non è in pericolo di vita. Sul posto anche i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Scandicci.       

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...