spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Roberta e Niccolò: verso il matrimonio, portano a casa una vittoria a “Guess my age”

    La coppia sancascianese alla trasmissione condotta da Enrico Papi. E, alla fine, 8.400 euro che faranno senz'altro comodo per le nozze, rimandate a causa della pandemia. Il racconto

    SAN CASCIANO – Hanno vinto la puntata del 2 marzo della trasmissione di TV8 “Guess my age”, condotta da Enrico Papi: sono la sancascianese Roberta Di Stasio e il fidanzato Niccolò Di Genova.

    Originaria della frazione di Spedaletto, Roberta vive al Bardella con Niccolò in attesa di sposarsi ad agosto, dopo aver rimandato il loro matrimonio lo scorso giugno a causa della pandemia.

    Conosciuta in paese per i suoi trascorsi di majorette nella banda “Oreste Carlini”, sia come musicista di flauto traverso, Roberta è catechista presso la chiesa di Sant’Andrea in Percussina e fa parte del presidio dell’associazione “Libera”, guidato da don Andrea Bigalli.

    La incontriamo nel Piazzone ancora elettrizzata per la bellissima esperienza televisiva. E per i tantissimi complimenti ricevuti sui social da tutti i suoi amici e parenti che li hanno sostenuti fino alla vittoria.

    “Durante gli interminabili giorni del lockdown – ci racconta Roberta – io e Niccolò abbiamo letto su internet l’annuncio per partecipare alle selezioni della trasmissione”.

    “Io sono da sempre una fan di Enrico Papi – prosegue – e l’idea di incontrarlo mi emozionava. Abbiamo mandato una mail a cui è seguito un provino on line. Siamo molto piaciuti e ci hanno comunicato che ci avrebbero chiamati per la registrazione della puntata a Milano”.

    Chiaramente le restrizioni a causa delle pandemia hanno ritardato di qualche mese la loro convocazione, ma quando in autunno la Lombardia si è ritrovata in zona rossa, gli autori hanno deciso di chiamare comunque Roberta e Niccolò, nel pieno rispetto delle misure anti-Covid.

    “A novembre – continua il racconto – siamo quindi arrivati a Rho per la nostra registrazione. Abbiamo fatto il tampone, dopo di che siamo entrati negli studi televisivi carichi di emozione ed aspettative”.

    “Devo dire – sottolinea – che abbiamo trovato un’equipe di grandi professionisti, dagli autori ai truccatori. Ci hanno messo a nostro agio e ci hanno caricati al meglio per il nostro debutto televisivo”.

    Durante la giornata di registrazione Roberta e Niccolò hanno conosciuto gli altri partecipanti, e sono stati istruiti sullo svolgimento del programma.

    Poi sono andati in scena, dove hanno dimostrato il loro grande affiatamento di coppia, riuscendo a centrare l’obiettivo della vittoria.

    “Il gioco consiste nell’indovinare l’età di sei sconosciuti – ci spiega Roberta – partendo da un montepremi che via via si assottiglia ogni volta che si fanno degli errori”.

    “Noi comunque siamo riusciti ad andare avanti fino al settimo concorrente – racconta – <E se indovinavamo la sua età ci saremmo aggiudicati la somma in gettoni d’oro che fino a quel momento avevamo conquistato”.

    “Non è stato facile – ricorda – perché l’uomo in questione sembrava giovane, ma si capiva dal suo abbigliamento che aveva vissuto gli anni ’90. E quindi facendo un po’ di calcoli io ho confermato che avesse 43 anni: e ho indovinato”.

    Roberta e Niccolò si sono così portari a casa la somma di 8.400 euro, che riceveranno tra qualche mese. E che sicuramente utilizzeranno per realizzare il loro sospirato matrimonio.

    “Sono contenta per questa bellissima esperienza televisiva – conclude Roberta – ma soprattutto per essermi molto divertita e aver regalato tanta allegria a tutti coloro che ci hanno seguiti”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...