spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Si inaugura ufficialmente la nuovissima struttura lungo la via Empolese

    L'appuntamento è per domani mattina, sabato 25 maggio alle 10.30: quando i due soci e proprietari della struttura, Niccolò Sborgi e Daniele Orsini, insieme alla direttrice Simona Masini, ai rappresentanti delle istituzioni e al parroco, taglieranno ufficialemente il nastro di Villa San Martino, la nuova Rsa (Residenza sanitaria assistita) lungo la via Empolese, a San Casciano, a poche centinaia di metri dalle ormai "vecchie" Cantine Antinori.

     

    “Un intervento di spessore per il futuro di San Casciano – commenta il sindaco Massimiliano Pescini – che mette in rilievo quanto il nostro territorio sia adeguato nei servizi per i cittadini del Chianti e dell’area fiorentina”.

     

    "Siamo lieti – spiegavano nei giorni scorsi Sborgi e Orsini – di aver contribuito con il nostro impegno, ormai decennale nella gestione dell’assistenza agli anziani, a realizzare una struttura che con i suoi 69 posti residenziali e 15 semiresidenziali possa rispondere ai bisogni della popolazione anziana del territorio, ed essere altresì un’opportunità di attività economica ed occupazionale sul territorio stesso".

     

    Saranno appunto 69 i posti residenziali e 15 quelli per il Centro Durno: l'apertura ufficiale è prevista per il mese di giugno, pochi giorni dopo il taglio del nastro. I costi sono ovviamente in linea con quelli di tutte le Rsa della provincia di Firenze. La quota giornaliera può dimezzarsi, ridursi o annullarsi in base ai contributi del Comune (in base alla situazione sociale o reddituale) o della Asl (in base alle condizioni cliniche). In più abbiamo è stata sottoscritta una convenzione con il Comune di San Casciano per un ulteriore sconto per i residenti.

     

    Per i residenti nel comune di San Casciano c'è anche una serie di servizi (gratuiti) molto interessanti: verranno preparati i pasti per le persone in difficoltà a domicilio per conto del Comune; sarà messo a disposizione il bagno assistito per persone in gravi difficoltà; la palestra sarà a disposizione per eventuali ginnastiche per persone non autosufficienti negli orari in cui non fanno attività i residenti; il personale dell'Rsa effettuerà monitoraggio telefonico per le persone a casa, anche il sabato e la domenica.

     

    C'è anche una convenzione già firmata con ChiantiBanca per i soci Chianti Mutua; in definizione anche quella con la Misericordia di San Casciano che farà il trasporto delle persone che verranno al Centro Diurno.

     

    Per quanto riguarda le possibilità lavorative, il curriculum vitae va inviato a info@rsavillasanmartino.it. "Teniamo però a dire fin da subito – precisano dalla struttura – che anche il solo colloquio verrà fatto con chi è in possesso delle qualifiche di legge per le varie posizioni: non possiamo fare altrimenti".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua