spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Clamorosa rottura fra le due società. Aldemaro Becattini: “Non c’era fiducia”

    SAN CASCIANO – La riunione decisiva si è svolta nei giorni scorsi, anche se le fibrillazioni erano nell'aria da settimane: la fusione fra Us Sancascianese e Cerbaia Calcio è durata solo un anno, è saltata per aria ufficialmente.

     

    "Mi spiace – dice il presidente della Sancascianese Aldemaro Becattini (in foto) – ma a un certo punto mi sono reso conto che non c'era fiducia reciproca e non sussistevano le condizioni per andare avanti".

     

    Una perdita per un territorio che aveva creduto fortemente in questa fusione, amministrazione comunale in primis. E che, di colpo, si trova a dover fare i conti con delle divisioni probabilmente orami fuori dai tempi.

     

    "Perché – sottolinea ancora Becattini – io nel fare squadra e unirsi per andare avanti ci credo ancora. E quando ci si mette insieme tutti e due si deve rinunciare a qualcosa: purtroppo non è accaduto. Con questi campanilismi non si va da nessuna parte".

     

    In questo periodo Sancascianese e Cerbaia hanno avuto in comune tutto, scuola calcio, settore giovanile e prima squadra. Adesso si torna a scindere tutto, come in un matrimonio durato pochi mesi in cui ci si trova a dividere anche i regali di nozze.

     

    "Noi – dice Becattini – creeremo una prima squadra spendendo il meno possibile. Punteremo come sempre sui giovani e sulla scuola calcio. Ho percepito visioni diverse: noi non puntiamo alle vittorie fine a loro stesse, ma alla stabilizzazione dei conti per dare un  futuro".

     

    Poi c'è la beffa finale: "Per quanto riguarda il nome della società – sorride Becattini – avevo già fatto anche tutti i passaggi per il nome, quindi da settembre giocheremo con il nome di Asd Sancascianese-Cerbaia… . L'anno prossimo lo cambieremo…".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...