spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 9 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, festa a teatro per l’apertura della stagione: il Niccolini presenta il cartellone e alza il sipario

    L'evento inaugurale per la presentazione della stagione teatrale 2022-2023, promossa dal Comune e Fondazione Toscana Spettacolo, si terrà domenica 30 ottobre alle ore 17.30

    SAN CASCIANO – Trucco e costumi alle ultime battute, scene e dialoghi in prova, luci e riflettori accesi nei camerini e sul palcoscenico, la vita ferve e la gente di teatro brulica nel backstage del Teatro Niccolini.

    Suoni, passi, parole e tante emozioni dai toni e registri più eterogenei preannunciano la stagione culturale che verrà.

    Lo stabile di via Roma si prepara a sbocciare tra i palchi e la platea del comunale di San Casciano.

    Torna ad aprire le porte del foyer, ad alzare il sipario, a rappresentare lo specchio della vita attraverso l’arte e i linguaggi della scena con un cartellone variegato e di altissima qualità.

    Il teatro sancascianese gioca la sua carta vincente calando sul tavolo un carnet che vuole soddisfare tutti i gusti.

    Costituito da una rosa di titoli che spaziano tra i generi, dalla prosa ispirata ai testi classici alla drammaturgia contemporanea, dalla musica e al teatro danza con la partecipazione di grandi nomi del panorama artistico nazionale.

    E per rifiorire e presentarsi con tutti i suoi più brillanti petali, il Niccolini sceglie una serata speciale, fatta di spettacolo e incontri con le attrici e gli attori della stagione teatrale 2022-2023, in programma domenica 30 ottobre alle ore 17.30.

    L’invito è a trascorrere un pomeriggio a teatro per l’inaugurazione della stagione che il Comune di Comune di San Casciano ha confezionato con il suo storico partner, Fondazione Toscana Spettacolo, che da anni affianca l’amministrazione comunale curando e sostenendo la programmazione artistica del Niccolini.

    A dare il benvenuto al pubblico saranno il sindaco Roberto Ciappi, l’assessore alla cultura Maura Masini e Arca Azzurra Teatro.

    Saranno presenti per un incontro con i cittadini alcune delle compagnie residenti ed altre che si esibiranno quest’anno sul palcoscenico del Niccolini.

    Come Julie Ann Anzillotti, alla guida della compagnia di Teatro Danza Xe. E Beatrice Visibelli, della Compagnia Teatri d’Imbarco.

    Dopo la presentazione della stagione il sipario si alzerà sullo spettacolo “Pinocchioin8puntate” prima puntata con Giuliana Colzi e Dimitri Frosali.

    Si tratta di un progetto Officina Teatro/ Letteratura ed una produzione Accademia Mutamenti, Arca Azzurra, Compagnia Lombardi Tiezzi – I Sacchi di Sabbia, Scuola Normale Superiore. Ingresso gratuito.

    L’inaugurazione si concluderà con un brindisi offerto dal Comune di San Casciano a tutta la cittadinanza.

    Aperta da qualche settimana, la campagna abbonamenti sta circolando anche in forma virtuale con un allegro video che passa idealmente “di fiore in fiore” per comunicare la stagione, raccogliere e legare la carrellata di messaggi e contributi di rappresentanti istituzionali, operatori culturali, artisti.

    Che spiegano perché è importante non rinunciare al teatro, luogo vitale che “genera viaggi, accoglie bella gente, favorisce incontri, crea vita, esprime resistenza, stimola emozioni, moltiplica le opportunità, fa stare bene”. 

    VIDEO / La campagna abbonamenti 2022-23 per il Teatro Niccolini si fa anche così. Con un fiore…

    Informazioni e abbonamenti: 0558256388, teatroniccolini@gmail.com.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua