spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, il cinema sbarca tra i banchi di scuola con un progetto di comunità

    Un nuovo percorso didattico, finanziato a livello ministeriale, costituito da proiezioni in classe e al cinema, laboratori per la produzione di video e cartoni animati

    SAN CASCIANO – E se fossero le ragazze e i ragazzi ad insegnarci la grammatica delle immagini, a recensire e presentare i film nelle sale cinematografiche del Chianti fiorentino?

    Nascerebbe un unico grande sogno da vivere a occhi aperti, con il privilegio di guardare al mondo e alle complessità contemporanee attraverso il punto di vista curioso, aperto, inclusivo dei più piccoli.

    Sono loro, gli studenti di San Casciano, a condividere con la comunità un’importante opportunità educativa e sociale che li aiuterà a crescere anche come spettatori consapevoli e critici cinematografici, per riscoprire e trasmettere al pubblico tutta la magia che rivela e veicola il grande schermo.

    Il cinema, inteso come strumento di educazione all’immagine, già approdato sui banchi delle scuole dell’Istituto Comprensivo “Il Principe” di San Casciano dal 2019, con il progetto Lanterne Magiche di Fondazione Sistema Toscana, torna in classe e diventa esperienza collettiva, intrecciandosi alla cultura audiovisiva, alla passione per il cinema di un territorio nella sua quotidianità.

    Vincitore di un bando ministeriale che ha accolto la richiesta di finanziamento presentata dal Comprensivo di San Casciano, il progetto “Vi portiamo al Cinema” entra in classe e accende una nuova “lanterna magica” per gli appassionati cinefili di San Casciano sotto la guida della responsabile scientifica Carolina Mancini.

    L’attività è realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola ed è promossa dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione.

    Un’occasione educativa orientata non solo a realizzare un percorso di alfabetizzazione al linguaggio cinematografico, attraverso un ciclo di incontri, proiezioni in classe e al cinema, attività laboratoriali, condotti da un gruppo di professionisti del settore, per la produzione di video e cartoni animati, ma un invito esplicito rivolto al pubblico a tornare a vivere il cinema in prima persona, a comprendere, riflettere, amare lo stile, il messaggio, la potenza comunicativa di un film dopo aver assistito ad una proiezione.

    Protagonisti sono circa 800 studenti, iscritti alle scuole primarie di San Casciano, Mercatale e Cerbaia e alla scuola secondaria di primo grado di San Casciano coinvolti in un progetto che permetterà di loro di scoprire la vita di un set e conoscere la costruzione di un prodotto cinematografico, dalla sceneggiatura al montaggio.

    Gli studenti impareranno a leggere, interpretare e raccontare in brevi recensioni film attuali e alcuni dei capolavori che hanno fatto la storia del cinema internazionale con un’introduzione che guiderà alla visione, prima della proiezione in sala.

    “L’obiettivo è quello di rafforzare il lavoro fatto in questi anni con Lanterne Magiche, costruendo nuove opportunità educative – spiega Carolina Mancini – che possano formare una nuova generazione di spettatori, critici e consapevoli che riscoprano nella sala una funzione sociale e aggregativa”.

    “Vi portiamo al Cinema” è realizzato in collaborazione con il Comune di San Casciano e il supporto di diversi esperti e dell’associazione Il Labirinto.

    “Si tratta di un nuovo percorso – spiega il dirigente scolastico Marco Poli – che mira allo sviluppo della didattica del linguaggio cinematografico e audiovisivo, consente l’apprendimento di strumenti e metodi di analisi che favoriscono consapevolezza e autonomia critica; un’importante occasione per le ragazze e i ragazzi delle nostre scuole che diventano motori propulsori di un dialogo in cui sperimenteranno le proprie capacità critiche e relazionali, potenzieranno le competenze trasversali legate all’arte e alla comunicazione dei linguaggi espressivi”.

    “Il punto di forza del progetto – fa eco il sindaco Roberto Ciappi – è quello di condividere e aprire il percorso didattico alla cittadinanza”.

    Il sindaco Roberto Ciappi con Carolina Mancini

    “Il lavoro specifico e di altissima qualità – continua il primo cittadino – che coinvolgerà le ragazze e i ragazzi in un’attività di lettura e analisi filmica, affiancato da esperienze laboratoriali sulle competenze relative alla ripresa e al montaggio audiovisivo, diventa un’occasione sperimentale di crescita per tutta la comunità attraverso le proiezioni gratuite al Cinema Everest, precedute dalle presentazioni degli studenti”.

    Il progetto prevede un film gratuito al mese (proiezioni serali aperte alla cittadinanza) da gennaio a maggio 2023. 

    L’evento di apertura è affidato alla proiezione del film “Jo Jo Rabbit” (2019) di Taika Waititi in occasione della Giornata della Memoria, in programma venerdì 27 gennaio alle ore 20.45 al Cinema Everest di San Casciano. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    La proiezione sarà replicata lunedì 31 gennaio, stesso luogo, stesso orario, stesse modalità.

    Il laboratorio di cartoni animati sul tema degli orti scolastici, finalizzato alla produzione di brevi filmati animati disegnati dagli alunni, è curato da Luca De Crescenzo, le lezioni di analisi e preparazione ai film in classe sono condotte da Neva Ceseri e Carolina Mancini. 

    “Il progetto mette in campo anche l’acquisizione di competenze digitali – conclude Carolina Mancini – abbiamo previsto infatti la creazione di un blog che sarà il “diario” di questa esperienza gestita dai ragazzi e due pagine social Facebook e Instagram”.

    Il blog è guidato da Silvia Nanni dell’associazione Il Labirinto, mentre il laboratorio di videorecensioni sarà curato da Alberto Peraldo.

    Info: https://viportiamoalcinema.wordpress.com. FB: vi portiamo al cinema. INSTAGRAM: vi_portiamo_al_cinema.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...