spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Casciano, la Asl risponde sull’assenza del fisiatra: “Servizio presente, ecco cosa può essere successo”

    L'Azienda sanitaria risponde pubblicamente alle proteste di un cittadino che, con la moglie invalida, aveva palesato i disagi di dover recarsi altrove per prenotare la fisioterapia

    SAN CASCIANO – Riceviamo e pubblichiamo da parte della Asl Toscana Centro.

    In merito alla lettera dal titolo “Mia moglie è invalida e in sedia a rotelle: da San Casciano un esempio di burocrazia che diventa malasanità” pubblicata sul Gazzettino del Chianti, precisiamo quanto segue.

    Intanto ci scusiamo per il disagio che la signora ha dovuto sopportare, precisiamo però che il servizio di fisiatria è attivo a San Casciano e il fisiatra è presente in struttura con le stesse mansioni degli altri fisiatri della zona fiorentina sud est.

    “Mia moglie è invalida e in sedia a rotelle: da San Casciano un esempio di burocrazia che diventa malasanità”

    Ne consegue che è possibile avere per i cittadini di San Casciano la prestazione dovuta come altrove nel territorio della nostra Azienda.

    Quanto successo è quindi riconducibile a due eventualità che possono aver impedito che la prenotazione su San Casciano andasse a buon fine: la prima, è che nel corso della prenotazione on line, essendosi presentata come prima diponibilità temporale una visita in una sede alternativa a San Casciano, non si sia proceduto a verificare la 2° o 3° scelta che probabilmente avrebbero potuto indicare anche l’opzione della sede sancascianese.

    La seconda, non escludibile, è che nel periodo in cui si è provato a prenotare non ci fossero realmente disponibilità di posti per la visita su San Casciano.

    L’Azienda nello scusarsi nuovamente per i disagi avuti dalla signora in fase di prenotazione e trattandosi di una visita programmabile, suggerisce di prenotare per tempo la prossima visita tramite prenotazione on line ma verificando anche la disponibilità delle sedi di 2° o 3° scelta o recandosi allo sportello Cup di San Casciano e specificando la sede di preferenza.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...