spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Cassiano: il 12 e il 13 agosto San Casciano celebra il suo Santo Patrono

    Una due giorni ricchissima di eventi, fino al gran finale di sabato 13 agosto, con i "fochi" visibili dai giardini del Piazzone e da viale Garibaldi

    SAN CASCIANO – Finalmente, dopo due anni di pausa, tornano anche i “fochi” di San Cassiano, atto finale della due giorni di celebrazioni del Santo Patrono sancascianese.

    Si inizia venerdì 12 agosto. Il programma prevede dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 l’apertura del Museo Ghelli.

    Alle 18 Santa Messa prefestiva; alle 19 cena di San Cassiano in piazza Cavour organizzata dal circolo Acli.

    Antipasto del patrono, penne alla norcina, gran grigliata mista con patate fritte, delizia al caramello, vino e acqua.

    Costo: 20 euro adulti, 10 euro bambini fino a 10 anni.

    Alle 21 nell’arena dentro le mura, spettacolo “Colonne sonore di ieri e oggi, da Morricone a Piovani”.

    Sabato 13 agosto, giorno di San Cassiano, fiera e mercato in viale Garibaldi e nei giardini di piazza della Repubblica (il Piazzone).

    Alle 8 e alle 10 Sante Messe; dalle 10 alle 19 apertura continuata del Museo Giuliano Ghelli; alle 17.30 Santa Messa solenne, con processione per le vie del paese.

    Alle 21.30 concerto della Banda “Oreste Carlini” in piazza Cavour.

    Alle 23 grande spettacolo pirotecnico, con i “fochi di San Cassiano” visibili dai giardini del Piazzone e da viale Garibaldi.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...