spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    San Pancrazio, oggi ultimo giorno di Sagra della Brioche con il gelato: con tanto di promessa… sposa

    Edizione ridotta ma piena di entusiasmo. Al campo sportivo tavoli sul terreno di gioco, griglia e pizze sotto le stelle e brioche ripiene. E una sposa su un unicorno...

    SAN PANCRAZIO (SAN CASCIANO) – Ultimo giorno oggi, domenica 18 luglio, per partecipare alla 34esima edizione di “Due Paesi in Festa”, organizzata con tanta passione dall’Associazione Sportiva San Pancrazio-Lucignano.

    Purtroppo a causa della pandemia gli organizzatori non hanno potuto allestire e programmare gli eventi che da sempre hanno contraddistinto la festa, tanto che per il rispetto delle misure anti-Covid si sono dovuti spostare dal Parco della Rimembranza al vicino campo sportivo.

    Dove lo spazio erboso ha permesso di allestire i tavoli con il dovuto distanziamento, mentre la struttura degli spogliatoi si è trasformata per preparare le pietanze e la vendita delle favolose brioche con il gelato.

    La grigliata e le pizze sono preparate all’aperto, con vista sull’incantevole vallata che spazia su San Casciano.

    Ammirevole l’entusiasmo dei tanti volontari, ragazze e ragazzi che si sono dati da fare nel preparare e servire ai tavoli.

    Tra questi una giovane ragazza, Giada, che “cavalcando” un unicorno, ha sfoggiato tutto il suo entusiasmo in preparazione del prossimo matrimonio.

    La musica ha allietato le tre serate, in un’atmosfera familiare con tanta voglia di ripartire verso una vita normale.

    Insomma, nonostante le varie restrizioni, gli organizzatori si ritengono soddisfatti.

    Per chi desidera usufruire dello stand gastronomico è consigliata la prenotazione al seguente numero: 3342220688.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...