spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal nido alle medie. L’eco sancascianese del Climate Strike

    Gli studenti per le vie del centro storico insieme alle insegnanti e al dirigente scolastico Marco Poli

    SAN CASCIANO – "Il futuro è nostro"…Per molti di loro si è trattato del primo sciopero. Una marcia, allegra, fiera e consapevole per il futuro del pianeta e la tutela del clima. Guidati dai loro insegnanti e dal dirigente scolastico Marco Poli e affiancati dagli assessori Chiara Molducci, Consuelo Cavallini e Roberto Ciappi, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado Ippolito Nievo hanno partecipato numerosi e con entusiasmo alla manifestazione mondiale che ha visto gli studenti protagonisti del FridayForFuture contro i cambiamenti climatici e il surriscaldamento globale.

     
    Autori di striscioni e cartelli, hanno scioperato come milioni di studenti di tutto il mondo seguendo l'esempio di Greta Thunberg, la sedicenne svedese che ha scosso le coscienze del mondo, per il suo attivismo nella lotta contro l'irresponsabilità degli adulti di fronte ai cambiamenti climatici che mettono a rischio la vita stessa del pianeta e chi lo abita. "Stiamo vivendo in una situazione di grave crisi climatica – hanno dichiarato i ragazzi – ognuno deve fare la propria parte e contribuire a rendere migliore il mondo con un cambio di rotta deciso e unito".

     

    I ragazzi hanno attraversato le vie del centro storico di San Casciano, partendo da via della Libertà, sede della scuola media. Con i cartelli e gli striscioni contenenti frasi e slogan sulla necessità di un impegno mondiale nella salvaguardia del pianeta, gli studenti hanno invitato e sensibilizzato i cittadini ad una riflessione seria e profonda, forse più grande di loro, ma necessaria “dobbiamo assumerci la responsabilità del presente e costruire un mondo diverso – hanno rimarcato”.

     
    Al FridayforFuture hanno aderito a sorpresa anche i piccoli del nido. Sono giunti davanti al palazzo comunale i bambini della Casa di Marzapane del Bargino con gli educatori e alcuni genitori.

     

    I piccoli hanno realizzato e donato agli amministratori comunali dei cartelloni multicolori dipingendoli nel corso della manifestazione, in via Machiavelli. Il loro seme, il loro sogno nelle mani degli adulti. Per credere ancora che insieme possiamo avere cura dell'ambiente e del luogo in cui viviamo.   

     

    “E’ stata una manifestazione d’amore per il pianeta e tutti gli esseri che lo abitano – hanno commentato gli assessori presenti allo sciopero – la marcia per il futuro del clima organizzata dai nostri studenti ha diffuso per le vie di San Casciano sentimenti positivi, entusiasmo, determinazione, ha mostrato apertura e interesse verso la comunità, un esempio di partecipazione attiva e cooperazione che ci ha commossi profondamente. Ringraziamo il dirigente scolastico e le insegnanti che si sono adoperate per la riuscita di questa giornata”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...