mercoledì 28 Ottobre 2020
Altre aree

    Scommettere sul territorio e sul turismo: Oceanya.it apre un nuovo punto vendita a Poggibonsi

    Dopo alcune mesi dall'apertura nel cuore di San Casciano, un'altra sfida. Cosimo Bacci: "Quando tutto ripartirà la differenza la faranno la professionalità e l'attenzione al cliente"

    SAN CASCIANO – L’agenzia di viaggi e tour operator Oceanya.it di San Casciano apre un nuovo punto vendita a Poggibonsi, in via Borgaccio 52.

    L’inaugurazione ufficiale è prevista per sabato 26 settembre, dalle ore 16 alle ore 20.

    Sebbene il periodo per il settore turistico sia forse ai livelli minimi della storia moderna, Oceanya.it ha deciso comunque di espandersi. Convinta sempre di più che alla fine tutto il settore ripartirà.

    “E’ senza dubbio una scelta coraggiosa, soprattutto di questi tempi – ci dice Cosimo Bacci, uno dei titolari dell’agenzia – ma siamo pienamente convinti che non appena tutto il comparto ripartirà, vera differenza la faranno la professionalità e l’attenzione al cliente”.

    “Coprendo anche l’area di Poggibonsi – aggiunge Bacci – avremo la possibilità di portare le nostre proposte ad un altro bacino di clienti”.

    “E avremo l’opportunità – sottolinea – di far partire bus di nostra organizzazione con partenze direttamente da Poggibonsi, Barberino Tavarnelle e San Casciano. Senza nessun supplemento”.

    “Questo – tiene a dire – è un plus che nessuno ha; e che già in questi primi tour dopo l’estate abbiamo visto essere grandemente apprezzato dai nostri clienti”.

    A tal proposito infatti, dopo l’estate Oceanya.it sta proponendo vari tour in bus in partenza direttamente anche da Barberino Tavarnelle e San Casciano (oltre che da Poggibonsi) senza nessun supplemento.

    La programmazione, sempre in fase di nuovi inserimenti, è disponibile sul sito www.oceanya.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...