spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Iniziativa (gratuita) nata dalla collaborazione con la dottoressa M.Grazia Sandrini

    In tempi di crisi anche un consulente filosofico può essere d’aiuto ai cittadini nell’affrontare con maggiore consapevolezza i problemi e le difficoltà di tutti i giorni. Nasce da questo presupposto l’idea del Comune e della dottoressa Maria Grazia Sandrini di attivare, a costo zero per l'amministrazione comunale, uno sportello in cui il servizio di informazione e approfondimento sulle tematiche del presente è erogato da un consulente filosofico, professione che nasce e si sviluppa in Germania con l’obiettivo di stimolare alla riflessione e migliorare la comunicazione in contesti prevalentemente privati.

     

    “Il mercoledì del filosofo” è l’iniziativa che il Comune, mutuando l’esperienza tedesca, propone in forma sperimentale come servizio a disposizione della comunità. I cittadini ne potranno usufruire gratuitamente ogni mercoledì fino al 12 dicembre alle ore 17 presso la biblioteca comunale (via Roma, 37).

     

    “Quelli che stiamo vivendo – commenta il sindaco Massimiliano Pescini – sono momenti di passaggio verso un mondo nuovo dal punto di vista sociale, economico, etico, ambientale. E’ necessario avere consapevolezza e comprensione di ciò che ci circonda ed influenza le nostre vite. La dottoressa Sandrini, che ringrazio per la passione e la collaborazione che mette nel progetto, può fornire tutti gli strumenti per vivere consapevolmente il presente e il futuro. Un’iniziativa originale e utilissima che siamo felici di poter promuovere”.

     

    Costituito da lezioni e laboratori di filosofia, il progetto si propone di fornire strumenti di analisi, conoscenza e valutazione della contemporaneità e delle sue principali criticità. Il tema delle lezioni è proposto dal docente, anche sulla base delle proprie specifiche competenze. Si potranno concordare temi di interesse comune, su proposta dei partecipanti. Ogni lezione sarà seguita da una libera discussione. Maria Grazia Sandrini, docente in pensione ha insegnato Filosofia teoretica presso l’Università degli Studi di Firenze. Il consulente filosofico si propone di aiutare tutti coloro che necessitano di collaborazione per affrontare problemi di varia natura (morale, professionale, esistenziale, sociale).

     

    Consulenza filosofica è il termine italiano con cui si indica una professione che ha preso campo in Germania. Il consulente filosofico è un filosofo che, dopo la sua formazione superiore in filosofia e la sua pratica della ricerca filosofica anche in ambito teoretico, ha anche conseguito una formazione specifica nell’ambito della pratica filosofica. E’ capace di affrontare con atteggiamento filosofico dialoghi che vertono su problemi concreti e quotidiani ed in presenza di interlocutori non esperti di filosofia. Opera sia consulenze singole che nel mondo aziendale dove aiuta a migliorare la comunicazione e il clima interno. Il consulente non dà risposte ma aiuta alla riflessione e agevola la risposta che è dentro l’interlocutore. La consulenza filosofica non fa riferimento a nessun tipo di strumento psicologico o terapeutico.

     

    Per informazioni: 055 8256235. Il programma degli incontri è disponibile su www.sancascianovp.net.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...