spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Strade di Liberazione”: a San Casciano al via le celebrazioni del 25 aprile

    Deposizioni delle corone al Monumento dei Caduti, al Cimitero monumentale americano, e nei luoghi di eccidi nazifascisti tra cui Tondo delle Corti e Fabbrica

    SAN CASCIANO – Il significato della memoria torna ad essere rievocato nella cerimonia commemorativa che il Comune di San Casciano ha organizzato in occasione del 76° anniversario della Liberazione. 

    Ricco di eventi il programma delle rievocazioni on line e in minima parte in presenza realizzato in collaborazione con l’Anpi e la partecipazione di alcuni studenti.

    La giornata di festa del 25 aprile si apre alle ore 9.30 con la diffusione web di un intervento del sindaco Roberto Ciappi con la partecipazione di una studentessa sancascianese, Sofia Volpe, che svolge un ruolo attivo nella Consulta dei Giovani di San Casciano.

    Il video sarà disponibile sul canale YouTube attraverso il contenitore virtuale Il Melograno che accoglie video e contributi relativi all’anniversario della Liberazione tra cui le cerimonie che si svolgeranno nel corso della giornata.

    “E’ un’occasione fondamentale – sono le parole del sindaco Roberto Ciappi che invita la cittadinanza a celebrare l’iniziativa a distanza – per testimoniare l’impegno e la partecipazione attiva, responsabile e consapevole di tutta la comunità in difesa delle istituzioni repubblicane e della pace”.

    Alle 10.30 prende il via il giro commemorativo in solitaria degli amministratori comunali che si recheranno nei luoghi e presso i monumenti del territorio dove saranno deposte le corone in ricordo delle vittime del nazifascismo.

    I luoghi sono il Parco Dante Tacci, il Tondo Corti, il palazzo comunale, il Monumento ai caduti di piazza della Repubblica, via Roma, il Cimitero monumentale americano, Valigondoli, Cerbaia, Mercatale (via dei Cofferi), Calcinaia, Montefiridolfi, dove in occasione della deposizione della corona presso il monumento ai caduti sarà inaugurata la panchina della pace, e Fabbrica. 

    Dalle 15 prende vita “Strade di Liberazione” tra le strade e le piazze del territorio sancascianese intitolate ad alcune vittime del nazifascismo ed antifascisti anche di origine sancascianese.

    L’iniziativa, promossa e organizzata da Anpi e dal Comune di San Casciano, prevede la deposizione di un fiore e un piccolo scritto che ricostruisce la vita e il pensiero del personaggio cui è intitolata la via ad opera di un adulto ed un giovane.

    L’evento è stato realizzato con il coinvolgimento degli alunni dell’Istituto Comprensivo Il Principe che leggeranno alcune lettere ideali inviate ai personaggi rievocati durante la manifestazione. 

    A causa dell’emergenza sanitaria le cerimonie non potranno svolgersi con la partecipazione fisica del pubblico.

    Le celebrazioni sono limitate ai soli rappresentanti istituzionali e ai partecipanti all’iniziativa dell’Anpi.

    Il Comune realizzerà un video contenente le celebrazioni del 25 aprile nei diversi luoghi del territorio per poi consentire ai cittadini di ripercorrere la manifestazione on-line attraverso il canale YouTube Il Melograno.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua