spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tubo lungo strada a Gentilino, Publiacqua: “Modalità inadeguata e carente sulla sicurezza”

    "Ci scusiamo con i cittadini perché tale operazione non è stata eseguita così come da nostre prescrizioni in merito alla segnaletica stradale. Già stato fatto presente alla ditta"

    SAN CASCIANO – Ieri avevamo dato conto delle critiche da parte di alcuni residenti del quartiere sancascianese del Gentilino in merito alle modalità di svolgimento dei lavori di realizzazione del nuovo impianto fognario.

    In particolare era stata la posa di un tubo lungo il marciapiede che dalla circonvallazione porta verso il Bardella, lambendo l’area residenziale, a essere al centro delle rimostranze.

    # Alcuni residenti al Gentilino: “Diteci voi se questo è il modo di fare delle opere pubbliche”

    A stretto giro ecco arrivare la risposta di Publiacqua, che di questo cantiere è il soggetto committente.

    “Sulle zone di Gentilino e Bardella – è la premessa – stiamo lavorando alla posa delle condotte fognarie che consentiranno di collettare i reflui di quelle zona al nuovo depuratore di San Casciano, in costruzione in zona Ponterotto”.

    “Come tutti i lavori ed i cantieri – si precisa – è normale che essi possano creare disagio e fastidio. Ma la tecnologia scelta per realizzarli (TOC – ovvero Trivellazione Orizzontale Controllata) è stata scelta proprio perché più rapida e meno impattante per la popolazione rispetto ad un normale cantiere con scavo”.

    “La macchina della TOC – si spiega ancora – utilizza acqua. Nei giorni scorsi questa era uscita da una fessurazione nel terreno, dando ai cittadini l’impressione che si fosse verificato un problema di rottura dell’acquedotto”.

    Poi vengono alla contestazione: “Per quanto riguarda invece la cosiddetta “tubazione provvisoria” posata sulla sede stradale, ci scusiamo con i cittadini perché tale operazione non è stata eseguita così come da nostre prescrizioni in merito alla segnaletica stradale. Che, specialmente ai due lati della tubazione, è stata posizionata in maniera inadeguata e carente”.

    “La cosa è già stata fatta presente alla ditta incaricata del lavoro – fa sapere Publiacqua – perché la cosa non si ripeta. E di questo, come detto, ci scusiamo con i cittadini”.

    “Può essere però utile anche spiegare il motivo del posizionamento della tubazione oggetto della lamentela – continua il gestore del servizio idrico – La ditta aveva terminato infatti le lavorazioni nella serata di mercoledì, ed aveva steso la tubazione per averla già pronta per la mattina per “spingerla” nel sottosuolo”.

    “La preparazione – conclude Publiacqua – era stata fatta la sera prima proprio perché trattasi di tubazione molto lunga (circa 200 metri) e con un ingombro importante. E questo ha consentito di risparmiare tempo ieri”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua