spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Una cena nel giardino messo a disposizione da Lucia Calonaci, a favore di Operazione Mato Grosso

    Si svolgerà giovedì 22 luglio (prenotazioni entro il 15 luglio), a sostegno delle missioni in Perù, Ecuador, Brasile e Bolivia

    SAN CASCIANO – Per chi vuole passare una piacevole serata all’aria aperta, in mezzo a un prato, per un sano principio, ovvero dare un sostegno alle missioni, può farlo in una cena di beneficenza giovedì 22 luglio, dalle ore 19.30.

    Una serata pensata da Suor Maria Livia, abbadessa del Convento delle Sorelle Clarisse del Monastero di San Casciano, e Lucia Calonaci.

    Che hanno organizzato, grazie anche a “Operazione Mato Grosso”, di dare in questo modo sostegno delle missioni in Perù, Ecuador, Brasile e Bolivia.

    L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative vigenti per la pandemia, con tutte le precauzioni, nel grande giardino messo a disposizione da Lucia Calonaci in via Borromeo 69, davanti al parco de La Botte.

    Il costo della cena è di 25 euro a persona, per i bambini offerta libera, e si potranno consumare antipasti, primi, secondo e contorni, dolce e vinsanto, caffè, acqua e vino.

    La serata sarà allietata da musica, si svolgerà una lotteria e inoltre sarà piacevole ascoltare i racconti dei ragazzi dell’OMG, un’esperienza davvero unica, della quale fare tesoro.

    Le prenotazioni all’evento vanno fatte entro il 15 luglio prenotando ai seguenti numeri: Veronica 3289057769, Lucia 3899725250, Sofia 3669023393.

    Il giardino nel quale si terrà la cena

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...