spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Luigi Venzi: “Depuratore, parole del sindaco Ciappi lesive nel miei confronti”

    Il consigliere comunale e presidente del Comitato del Gentilino: "Mi aspetto delle scuse. E lo sfido a confronto"

    SAN CASCIANO – "Diffido pubblicamente il sindaco Roberto Ciappi per le inaccettabili parole usate nei miei confronti a mezzo stampa nei giorni scorsi e chiedo che mi vengano rivolte scuse, in forma pubblica, per aver offeso la mia reputazione".

     

    A dirlo è Luigi Venzi, capogruppo in consiglio comunale di San Casciano Civica e presidente del Comitato del Gentilino.

    # Impianto sollevamento del Gentilino, lavori al via. Il sindaco bacchetta Luigi Venzi

     

    "Grave – rilancia – è l’affermazione fatta dal Primo Cittadino in merito alla questione Depuratore-Rete Fognaria- Gentilino: “Luigi Venzi in qualità di Presidente del Comitato del Gentilino si è appropriato di un merito che non ha, operazione ritenuta strumentale che favorisce i suoi interessi e non quelli collettivi”. L’Art. 1 dello Statuto del “Comitato del Gentilino”, nato nel 2016, infatti stabilisce i motivi della nascita dell’Associazione e precisamente: “salvaguardare gli interessi ed i beni comuni dei condòmini, con particolare riguardo alle problematiche relative alle fognature e all’impianto di depurazione e altri difetti di varia natura avvenuti a seguito della realizzazione dell’Area P.E.E.P. Gentilino”. Per ottemperare a tale punto mi sono impegnato anima e corpo sin dall’inizio".

    "Tutti al Gentilino sanno quanto mi sono adoperato in questa vicenda – rivendica – Il Comitato del Gentilino nasce per questo ed è stato il motore di una macchina che ha portato, dopo anni di errori e confusione, ad un accordo, sottoscritto a maggio del 2017, tra Publiacqua, Supercondominio, Comune e confinanti del Quartiere e su questo, caro Sindaco, non si discute! E’ in base a tale accordo che inizieranno prossimamente i lavori previsti; lavori, si noti bene, che non avranno alcun costo per le famiglie, come rivendicato sin dall’inizio dal Comitato".

     

    "A quanto pare, però – accusa Venzi – il sindaco fa ancora molta confusione sull’argomento e, con le sue dichiarazioni, rischia di crearne altra".

    "Pertanto – conclude – approfitto per invitarlo ad un confronto pubblico sulla tematica in questione, al fine di chiarire di fronte ai cittadini, che meritano la verità, come si è svolta l’intera vicenda, ripercorrendo in ogni suo passaggio l’annosa questione del depuratore e della rete fognaria al Gentilino e fare luce sulle responsabilità e a chi appartengono, per le quali è stato necessario firmare un accordo alla presenza di ben tre avvocati! Tutto questo indipendentemente dal proprio credo politico. Si chiama “senso civico”, al quale sono sicuro, il Sindaco non si sottrarrà, o almeno lo spero".

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...