spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scossa di terremoto: epicentro fra Impruneta e San Casciano, magnitudo di 3.7

    La localizzazione è nei pressi di via di Luiano, fra il Ferrone e Mercatale. Prima, alle 17.41, i sismografi ne avevano registrata una di magnitudo 1.8

    CHIANTI FIORENTINO – Una scossa di terremoto, breve ma intensa, accompagnata da un rumore profondo, è stata avvertita distintamente, alle 17.50 di oggi, martedì 3 maggio.

    Ne ha dato subito conto anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani: “Scossa di terremoto in provincia di Firenze di magnitudo tra 3.6 e 4.1”.

    “Sono in contatto con la sala operativa regionale – dice ancora Giani – per la verifica di eventuali danni alle strutture ed edifici”.

    “Sono in corso verifiche – hanno fatto sapere dalla Metrocittà di Firenze –  da parte della Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze.

    Dopo le verifiche e le misurazioni, l’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia (IGNV) ha dato un epicentro nel comune di Impruneta. E una magnitudo di 3.7 sulla scala Richter.

    Siamo però al confine con il comune di San Casciano, nella zona di via di Luiano, poco sopra all’abitato del Ferrone sotto a quello di Mercatale.

    Più precisamente lungo il fosso di Luiano, con epicentro localizzato al di sotto di una sorta di laghetto.

    # L’approfondimento dell’INGV dopo la scossa da 3.7: “Zona dalla pericolosità sismica media”

    # Chianti fiorentino, i sindaci: “Il terremoto non ha causato alcun danno a cose o persone”

    Prima, alle 17.41, i sismografi ne avevano registrata una di magnitudo 1.8, con epicentro nel comune di Impruneta, ma in prossimità del paese di Mercatale. 

    E un’altra, sempre nel comune di Impruneta, di 1.1, alle 17.48.

    A seguire (alle 18.05) è stata registrata una scossa di 1.5. Come in una sorta di mini (almeno così tutti si augurano che sia) sciame sismico. Una scossa da 1.9 anche alle 19.47.

    Proprio qui, in questa zona, dove fra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 ce ne furono centinaia e centinaia di scosse.

    Segnalazioni più o meno da tutto il Chianti fiorentino, ma non solo. La scossa è stata avvertita distintamente, ad esempio, anche a Firenze (dove è stato anche sospeso il consiglio regionale) e a Siena.

    LE INFO UTILI DELLA PROTEZIONE CIVILE IN CASO DI TERREMOTO, CAMPAGNA “IO NON RISCHIO”

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...