martedì 2 Marzo 2021
Altre aree

    Bagno a Ripoli, il cordoglio del sindaco per la scomparsa del professor Giovanni Cherubini

    E' stato assessore per due mandati, dal 1975 al 1985, con il sindaco Riccardo Degli Innocenti, e successivamente presidente del consiglio comunale dal 1999 al 2004

    BAGNO A RIPOLI – “È con grande dispiacere che abbiamo appreso della scomparsa del professor Giovanni Cherubini, che ci ha lasciati quest’oggi a 85 anni”.

    E’ il messaggio di cordoglio che, a nome personale e di tutta la cittadinanza, ha espresso il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini.

    “Una figura di grande spessore all’interno della nostra comunità – prosegue Casini – non solo per l’impegno accademico ma anche per i ruoli che ha ricoperto nelle istituzioni”. 

    “Il professor Cherubini – ricorda il sindaco – è stato assessore per due mandati dal 1975 al 1980 e dal 1980 al 1985 sotto la guida del sindaco Riccardo Degli Innocenti, e successivamente presidente del consiglio comunale dal 1999 al 2004 sotto la guida del sindaco Giuliano Lastrucci“.

    “È stato assessore all’istruzione e alla cultura – ricorda ancora il sindaco – ha collaborato con Marcello Trentanove e insieme hanno portato avanti la battaglia per il tempo pieno nelle scuole”.

    “Come assessore – tiene a mettere in luce Casini – fu lui ad istituire l’ufficio cultura del Comune di Bagno a Ripoli e a volere fortemente la costruzione della nuova biblioteca comunale a Ponte a Niccheri”.

    “Dopo avere insegnato per alcuni anni nella scuola media – sono ancora parole del sindaco – iniziò la sua carriera universitaria, che lo ha visto al fianco di personalità come Ernesto Sestan, devoto allievo di Gaetano Salvemini, ed Elio Conti“.

    Casini che ricorda anche che “tra i numerosi incarichi accademici che hanno costellato la sua brillante esperienza, fu presidente del Dipartimento di Storia e coordinatore del Dottorato di ricerca in Storia medievale”.

    “Nella sua lunga attività – aggiungr il sindaco – è stato chiamato a far parte di molte accademie o società storiche, tra cui l’Accademia dei Georgofili. Nel 2012 ha ricevuto il premio dell’amministrazione comunale “Una Vita Premiata” per il suo impegno”.

    “Residente a Grassina dagli anni Settanta – conclude Casini – era sposato con la signora Bruna dal 1961 e aveva una figlia di nome Francesca. Alla famiglia del professor Cherubini, il profondo cordoglio a nome di tutta l’amministrazione comunale”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...