spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bilancio previsione 2016 approvato: “Nessun aumento, sgravi in arrivo su Tari e Imu”

    "Incrementeremo la lotta contro l'evasione fiscale con gli uffici tributi e polizia municipale"

    BAGNO A RIPOLI – Mercoledì 17 febbraio il consiglio comunale di Bagno a Ripoli ha approvato il bilancio di previsione per il 2016. L'approvazione è avvenuta con i voti favorevoli della maggioranza. Contrari i gruppi Movimento 5 Stelle e Cittadinanza Attiva. Forza Italia non ha partecipato alla votazione.

     

    “Un bilancio espansivo, sano e di sviluppo – ha dichiarato il sindaco Francesco Casini – Un investimento nell'immediato futuro di Bagno a Ripoli, ma che guarda anche in prospettiva, con lo sguardo puntato su edilizia scolastica, sicurezza stradale e servizi sociali, tuttavia forte anche nella tutela dell'ambiente e nella promozione del territorio, dello sviluppo economico e della cultura. Il tutto senza aumentare né i tributi né le tariffe, con la Tasi abolita dal Governo). Al contrario, saranno implementati sgravi fiscali, agevolazioni e sconti sulla Tari e sull'Imu”.

     

    “Zero gli aumenti, dunque, per le tariffe dei servizi – ha aggiunto il sindaco – anzi sono previsti ribassi sulla base del nuovo Isee, mentre si incrementerà la lotta all'evasione fiscale, con progetti specifici di collaborazione tra polizia municipale e ufficio tributi".

     

    Tra le opere pubbliche messe a bilancio, Casini ha ricordaro "la nuova sede scolastica accanto alla Granacci; la nuova sede della polizia municipale a Ponte a Niccheri; interventi su scuole, giardini e centri urbani; restyling dei cimiteri; mobilità sostenibile. Strade più sicure, quindi, e nuovi investimenti nell'edilizia scolastica".

     

    "Gli sgravi fiscali per privati, imprese e attività economiche – ha ricordato – sono il frutto di una oculata revisione della spesa e della riorganizzazione interna, abbinate alla riduzione della pressione fiscale: decisioni, queste, pienamente coerenti con la consapevolezza che abbiamo dell'importanza di un'accorta gestione di un bilancio, il nostro, assolutamente sano, grazie al quale possiamo avviare politiche fiscali orientate al sostegno al reddito e al sistema produttivo, a premiare i processi virtuosi della cittadinanza, ad aiutare le fasce più deboli della società, al serrato contrasto all'evasione ed elusione fiscale".

     

    "Conti sani – ha concluso – servizi efficienti, opere pubbliche, sicurezza, lotta all'evasione, minori spese per personale ed affitti, questo il nostro bilancio: non un'operazione di ragioneria, ma un investimento concreto nella qualità della vita dei cittadini e di tutto il territorio”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...