spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Concerti il 25 e 29 giugno. E il 29 anche “Bagno a Ripoli a tavola”, si cena in via Roma a 5 euro

    BAGNO A RIPOLI – Prosegue il programma dell'"Estate Ripolese", anche con le iniziative per la Festa del Patrono di Bagno a Ripoli.

     

    Il 25 giugno alle 21.30 "Bravo bravissimo", saggio di musica degli allievi dell'Accademia Musicale "Ars Nova"; il 29 giugno alle 20 "Bagno a Ripoli in tavola", tradizionale cena lungo la via Roma, con i prodotti del territorio; alle 21.30 concerto della Filarmonica Cherubini, in piazza della Pace.

     

    Per quanto riguarda la cena, il menu prevede: antipasto, panzanella, pane e olio; primo, pasta con pesto di rucola, basilico e mandorle; secondo, trippa, vegetariano con verdure toscane; dolce, biscotti e crostata con frutti di stagione; acqua e vino illimitati.

     

    Hanno collaborato Associazione Grani Antichi, Cri Croce Rossa, Asd Marina di Candeli, Avis Comunale Bagno a Ripoli, Sms Bagno a Ripoli, Palio delle Contrade, Vab, Commercianti di Bagno a Ripoli, Volley Bagno a Ripoli, Viola Club Niccolò Galli, A. R. Lo Stivale di Candeli, Azienda Innocenti Natalina.

     

    I cibi sono stati forniti da: Il Fornaio di Bagno a Ripoli, Osteria Bruciategami, Siaf, La Gargotta, Centanni, Le 4 Contrade, Aziende Agricole Olivart, Chelazzi, Podere di Riomaggio di Forni S., Cristian Redditi, La Talea di Banducci Antonio.

     

    Menu a 5 euro. Info e prenotazioni: Croce Rossa Bagno a Ripoli tel. 055 630033, Sms Bagno a Ripoli tel. 055 632457, Il Fornaio tel. 055 631034, Ottica Vogue tel. 055 6510452/6511084, Avis Bagno a Ripoli 320 4433725.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua