spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Poggio Casciano: domenica a cena una grande grigliata di Ferragosto. Fra bistecca e castrato

    Quattro proposte alla griglia: bistecca alla fiorentina, castrato, maiale o anche senza ciccia. Solo su prenotazione, ultimi posti disponibili

    POGGIO CASCIANO (BAGNO A RIPOLI) – Domenica 15 agosto gran grigliata di Ferragosto per passare una magica serata nel Parco della Tenuta Poggio Casciano, nel comune di Bagno a Ripoli, accompagnati dalla suggestiva musica di Manuele Colamedici.

    Sulle colline che da Grassina salgono verso il Chianti, al fresco del Parco della Tenuta, le braci roventi saranno pronte a cuocere carni deliziose.

    Come da tradizione la protagonista sarà la griglia con la possibilità di scelta tra:

    La Regina

    Bistecca alla fiorentina servita con patate e insalata dell’orto.

    Il Castrato

    Agnello castrato dell’azienda “La Valle del Sasso” di Santa Brigida marinato alle erbe e grigliata allo spiedone, servito con verdure stufate.

    Il Maiale

    Bistecchina, rosticciana, bardiccio, scamerita e fegatello serviti con fagioli all’olio bono.

    Senza Ciccia

    Griglia di verdure dell’orto sinergico accompagnate da caprino “in galera”.

    Serata solo su prenotazione, scrivendo a hospitality@ruffino.it o chiamando al 3783050219.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...