spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 7 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Concerto tra i flutti. Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo a Barberino Val d’Elsa

    Il secondo appuntamento del Festival "Stelle nei borghi", promosso dal Comune in collaborazione con il Balletto di Toscana, si terrà giovedì 1 settembre alle ore 21

    BARBERINO TAVARNELLE – Si terrà oggi, giovedì 1 settembre alle ore 21, nel cuore medievale del Castello di Barberino Val d’Elsa, l’unica data italiana del concerto di Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo, protagonisti dell’evento “Danse le bateau” con Beppe Brotto / esraj e la partecipazione straordinaria di Francesco Magnelli.

    Gianni Maroccolo e Antonio Aiazzi solcano da sempre il mare agitato della nostra cultura in modo apparentemente instabile e fluttuante, in una barca che ha attraversato decenni di musica, imbarcando nel loro viaggio colleghi, amici, musicisti, cantanti, attori, alla costante ricerca dell’incontro e del piacere di sperimentare insieme.

    In questo caso sbarcheranno in piazza Barberini, nel centro storico barberinese, con un concerto ad hoc per la prima edizione della rassegna “Stelle nei borghi”, promossa dal Comune di Barberino Tavarnelle in collaborazione con Il Balletto di Toscana.

    Lo spettacolo prevede l’esecuzione di brani tratti dal loro repertorio strumentale e musiche per il teatro.

    Il Balletto di Toscana aprirà l’evento con la performance “Tèchne” con Enrica Cornacchia, Beatrice Ranieri e Marta Terranova.

    Il terzo appuntamento del cartellone musicale propone lunedì 5 settembre alle ore 21 l’esecuzione integrale del live “Banana Republic” di Dalla-De Gregori, interpretato da Riccardo Mori Quintet.

    Ancora, in apertura, una performance del Balletto di Toscana con Rita Carrara, Francesca Chiesa e Rebecca Intermite.

    Ingresso libero. Info: cultura@barberinotavarnelle.itTel. 0558052369.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...