spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Natale si accende nei borghi e nei centri storici di Barberino Tavarnelle

    Al via la programmazione di eventi che porta il Natale "di collina in collina", ideato e organizzato dal Comune

    BARBERINO TAVARNELLE – La scia di Natale inizia ad attraversare le colline del Chianti e della Valdelsa per illuminare borghi e frazioni di Barberino Tavarnelle.

    Alberi e addobbi scintillanti, festoni urbani che brillano nella notte, unendo strade di campagna e palazzi storici, luminarie accese in tutti i centri abitati da Sambuca a Vico d’Elsa, passando per Tavarnelle Val di Pesa, Barberino Val d’Elsa, San Donato in Poggio, Noce, Monsanto, Tignano, Badia a Passignano, Marcialla, Petrognano-Semifonte e le aree decentrate che si estendono tra i dolci saliscendi di Barberino Tavarnelle. 

    Un Natale fatto di luce, creativo e itinerante, che valorizza le tradizioni, sostiene le attività commerciali, pensa al sorriso dei più piccoli e si diffonde con le armonie musicali.

    Un Natale destinato a rendere ancora più suggestive e coinvolgenti le calde atmosfere di fine anno nelle tante piazze e nei centri storici del Comune di Barberino Tavarnelle.

    È così che lo spirito natalizio, tanto atteso, si fa avanti ed entra nella vita delle comunità, spaziando dai mercatini ai presepi, dai concerti ai racconti itineranti e alle mostre. Prende il via domenica 5 dicembre dalle ore 10 alle ore 20 il cartellone unico composto da 27 eventi, promosso e organizzato dalla giunta Baroncelli.

    “Il nostro vuole essere un Natale che unisce – commenta l’assessore al turismo Tatiana Pistolesi – che mette insieme i valori della conoscenza, della solidarietà, della spiritualità attraverso un calendario di eventi rivolto a grandi e piccini che anima le piazze, i circoli, le chiese e i siti monumentali dei nostri borghi, sarà anche l’occasione per riscoprire luoghi e spazi pieni di cultura millenaria dove celebrare la tradizione e ritrovarsi, ora più che mai, sempre nel rispetto, attento e rigoroso, delle misure anti Covid”.

    PRESEPI

    Il ricco carnet di iniziative natalizie si inaugura con un’anteprima del Natale che prevede negozi aperti, mercatini a cura delle associazioni locali, attività per bambini e animazione in stile natalizio in piazza Matteotti, via Roma, e piazza Cresti a Tavarnelle il 5 e l’8 dicembre dalle ore 10 alle ore 20.

    La festa dell’Immacolata si celebra anche a Barberino Val d’Elsa nel segno della musica bandistica con l’esibizione della Filarmonica Giuseppe Verdi di Marcialla e il Coro delle Voci Bianche del Chianti Fiorentino. Anche in questa occasione i negozi saranno aperti per lo shopping natalizio, dalle ore 15 alle ore 18.

    Non mancheranno le mostre e i presepi, plastici e viventi, che coltivano una tradizione che viene da lontano.

    Da non perdere la ricostruzione della scena della Natività che si inaugura l’8 dicembre alle ore 17.30 nella chiesa di Santa Maria della Neve a San Donato in Poggio, il presepe artistico a Semifonte, nella Cupola di San Michele Arcangelo dal 19 dicembre alle ore 17.

    E quello vivente che coinvolgerà un’intera comunità all’interno del castello di Barberino Val d’Elsa il 6 gennaio dalle ore 15 alle ore 18.30 a cura degli operatori economici di Barberino Val d’Elsa, in collaborazione  con la Parrocchia di San Bartolomeo, le associazioni Happy Days onlus e Tealtro, la Pro Loco Barberino-Gruppo Achu.

    TRADIZIONE

    Un grande appuntamento che storicamente caratterizza il territorio è la fiera di Santa Lucia.

    Vetrine illuminate e bandoni alzati, mercatini e attività per i più piccoli con laboratori creativi e musicali saranno il “filo rosso” della festività che si celebra l’11 dicembre dalle ore 16 presso le Officine creative del Chianti e nelle piazze centrali di Tavarnelle il 19 dicembre dalle ore 10 alle ore 20.

    Le atmosfere natalizie per i borghi di Barberino Tavarnelle creeranno una lunga eco musicale accompagnando le esibizioni di alcuni atleti e giovani promesse dello sport chiantigiano.

    Emozioni artistiche, in bilico tra teatro e musica, sono previste il 7 dicembre alle ore 21.30 presso il Circolo Arci La Rampa di Tavarnelle e il 18 dicembre alle ore 21 nella chiesa di Sant’Andrea a Vico d’Elsa con l’esibizione del Coro polifonico Daltrocanto e il Coro polifonico mulieris voces.

    MUSICA

    Gli eventi musicali offrono una girandola di note ed un viaggio tra i diversi generi.

    Come il concerto della Big Band 50028 il 20 dicembre al Teatro Mcl di Tavarnelle, il concerto con gli allievi e gli insegnanti delle Officine Creative del Chianti il 23 dicembre alle ore 21 al Cinema Olimpia di Tavarnelle.

    E la musica barocca che apre in forma straordinaria il Museo di Arte sacra e della collezione di presepi antichi il 30 dicembre alle ore 17 presso La Pieve di San Pietro in Bossolo a Tavarnelle.

    Dedicato ai più piccoli è il programma di laboratori didattici, giochi ed eventi musicali nel villaggio di Babbo Natale che approderà a Tavarnelle il 12 dicembre dalle ore 10 alle ore 20 in piazza Matteotti e via Roma.

    SPORT

    Anche lo sport renderà omaggio al Natale con un’esibizione degli atleti delle Officine sportive del Chianti, “Dance Christmas”, prevista il 22 dicembre alle ore 21 al Cinema Olimpia, e lo spettacolo di fuoco sui pattini il 6 gennaio alle ore 18 presso il circolo Arci La Rampa di Tavarnelle.

    NOTE E PAROLE

    Uno spettacolo da non perdere è quello della Corale di Santa Lucia al Borghetto che inaugura il 2022 con un concerto previsto il 5 gennaio alle ore 21.30 nello spazio del Circolo La Rampa.

    Nel borgo di Linari il Natale inizia a sorprendere il 4 dicembre alle ore 16.30 nella Cappella della Santissima Annunziata dove si terrà un incontro culturale sul mondo della donna al tempo di Dante, curato da Antonio Batelli.

    Nella programmazione allestita dal Comune spiccano i racconti di strada con Francesco Mattonai sui personaggi storici del borgo di Barberino Val d’Elsa, previsti l’8 dicembre alle ore 15 all’interno del Castello e i cantastorie che intervisteranno Dante il 12 dicembre alle ore 17 nella Chiesa di Santa Lucia al Borghetto.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...