spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Operaio Laika lasciato a piedi due volte dal pullman: la risposta di Autolinee Toscane

    "La corsa di lunedì mattina saltata per l'assenza di un conducente. Su quella di martedì alle 17.15, che ci risulta sia passata regolarmente, chiediamo ulteriori informazioni al passeggero"

    BARBERINO TAVARNELLE – Abbiamo dato conto ieri della protesta di un operaio della Laika, l’azienda produttrice di autocaravan con sede al Ponterotto, nel comune di San Casciano, che utilizza il trasporto pubblico locale per andare al lavoro e tornare a casa (da Barberino Val d’Elsa).

    # “Vado a lavorare in Laika tutti i giorni con l’autobus: in due giorni mi ha lasciato a piedi… due volte”

    Riceviamo e pubblichiamo la risposta di Autolinee Toscane.

    A seguito del reclamo di un passeggero di due corse saltate nel tratto tra Poggibonsi e Calenzano, che serve anche lo stabilimento Laika, Autolinee Toscane si è subito attivata nelle verifiche.

    Nello specifico non si sono registrate particolari anomalie nella regolarità.

    La corsa di lunedì mattina delle 7.10 da Barberino non è stata effettuata per l’assenza di un conducente assegnato che, a quell’ora, non era immediatamente sostituibile.

    Proprio per questo motivo Autolinee Toscane ha deciso di deviare la corsa successiva, che passa alle 7.20, e che solitamente percorre un itinerario diverso, per garantire l’arrivo di tutti i lavoratori in attesa.

    Per quanto riguarda la corsa delle 17.15 in uscita dalla Laika di martedì pomeriggio, il servizio invece risulta regolarmente svolto.

    Ci scusiamo con il passeggero per l’inconveniente che si è verificato lunedì mattina, e chiediamo allo stesso, per comprendere esattamente la dinamica della seconda corsa su cui verte il reclamo, di dare ulteriori informazioni all’azienda, che ha provveduto nel primo pomeriggio a dare risposta alla contestazione arrivata solo poche ore fa.

    Rimane l’impegno, sempre costante e presente dal 9 maggio, quando è stata istituita questa corsa, di assicurare il nuovo servizio in modo frequente e puntuale, garantendolo anche in casi, come quello di lunedì, in cui si è verificata una criticità imprevista.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...