spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Castelnuovo Berardenga paese, non ha il fascino di Pienza. Ma ha 700 anni di storia ben portati…”

    "Il 7 e 8 maggio esperti d’arte, storici, indigeni appassionati, accoglieranno le persone all’interno di musei, parchi, chiese, ville alla scoperta di un territorio veramente avvincente"

    Castelnuovo Berardenga paese, non ha il fascino di Pienza, San Gimignano, Montalcino, Radda o Montepulciano, ma ha settecento anni di storia ben portati.

    Che sono un buon viatico per approfondire una pagina di secoli avvincenti, all’interno di un museo del paesaggio all’aria aperta che allieta l’animo.

    Si sta scrivendo una pagina dovuta e ambiziosa per aprire i lucchetti della mente.

    Della storia e della memoria, grazie alle estrose iniziative messe in cantiere dalla Società Filarmonico Drammatica e ai suoi volontari.

    Che si stanno adoperando nella realizzazione di una due giorni di maggio.

    Il 7 e l’8, (come il celeberrimo film di Ficarra e Picone) di approdondimento e conoscenza, relativo (al momento) al capoluogo e ai suoi dintorni.

    Per poi aprirsi a cerchi che si allargano (come un sasso gettato nell’acqua stagnante) in tutta l’ampia area comunale.

    Che ha un sapore etrusco, romano, longobardo, senese, rinascimentale, risorgimentale e negli ultimi anni, un po’ addormentato.

    Esperti d’arte, storici, indigeni appassionati, accoglieranno le persone all’interno di musei, parchi, chiese, ville alla scoperta di un territorio veramente avvincente.

    Andrea Pagliantini

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...