spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il 10 novembre 2012 iniziavamo le pubblicazioni: un anno dopo… diamo qualche numero

    Sono passati 365 giorni da quel 10-11-12 (la data ci piaceva molto… filava bene) quando il nostro quotidiano on line ha iniziato le sue pubblicazioni.

     

    Un anno nel quale Il Gazzettino del Chianti e delle colline fiorentine si è proposto come spazio di informazione e di condivisione per un territorio compreso fra le province di Firenze e Siena.

     

    Dieci i comuni dei quali fin da subito abbiamo detto di voler raccontare tutto: Bagno a Ripoli, Barberino Val d'Elsa, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano, Tavarnelle, Castellina, Gaiole, Radda in Chianti, Castelnuovo Berardenga.

     

    Un anno dopo siamo qui, sul nostro giornale che abbiamo anche un po' rinnovato e ottimizzato: inserendo uno spazio grande in apertura con le notizie in PRIMO PIANO che "girano". E che proseguono sotto con altri sei richiami fotografici. La barra con tutte le news minuto per minuto scorre in alto, mentre la suddivisione comune per comune è ben evidente e ogni lettori può scegliere rapidamente su quale territorio vuol concentrare la sua attenzione. Piccole modifiche basate sull'esperienza quotidiana.

     

    Insomma, iper locali nel mondo globale: questa la nostra idea di informazione che un mezzo come il web ci permette, ogni giorno, di veicolare con uno straordinario riscontro di pubblico (e diciamo grazie di cuore a ogni lettore che ci è venuto a trovare…).

     

    Diamo anche qualche numero, come si usa in questi casi: In un anno sono state 592.573 le visite, per un totale di 218.352 visitatori unici. Un milione e 403mila le pagine visitate. Oltremodo confortante il fatto che, ovviamente partendo da zero, questi numeri sono stati raggiunti mettendo in fila crescite mese dopo mese, senza soluzione di continuità.

     

    Straordinario, fin da subito, il rapporto con i lettori (che se permettete… ci interessa abbastanza): un rapporto quotidiano, diretto, immediato, fatto di email, telefonate, messaggi e segnalazioni sul nostro profilo Facebook (P.S. presto lo abbandoneremo perché ha quasi raggiunto il tetto massimo dei 5.000 amici e inizieremo ad aggiornarvi dalla nostra Pagina Facebook https://www.facebook.com/GazzettinoDelChianti?ref=hl, cliccate Mi Piace…).

     

    Sono stati 3.930 gli articoli pubblicati in un anno, corredati da un totale di 11.957 fotografie. E poi centinaia di foto e video gallery, rubriche dei nostri splendidi collaboratori (don Stefano Naldoni, Angela Pierozzi, Guido Mori, Matia Barciulli, le Pillole Anticonvenzionali), i concorsi fotografici, i sondaggi.

     

    Insomma un'offerta informativa che ogni giorno copre in lungo e in largo tutto il nostro meraviglioso territorio: con grande attenzione a tutti gli ambiti. Alla cronaca, all'attualità, ai personaggi, al mondo sociale, economico, politico e culturale.

     

    Anche Google ci dà un riscontro oggettivo della nostra piccola-grande ascesa: partiti ovviamente dal fondo della "catena alimentare", oggi se digitate "Chianti" su Google, la nostra pagina appare come sesta in graduatoria. Un balzo incredibile nel contesto di una parola chiave fra le più cliccate del mondo.

     

    Insomma, se non si fosse capito siamo davvero molto, molto soddisfatti. Come direttore responsabile mi sento di ringraziare uno per uno anche tutti i nostri giornalisti: Antonio Taddei, Andrea Alfani, Cecilia Barbieri, Lisa Baracchi, Stefano Casprini, Leonardo Pasquinelli, Noemi Bartalesi. La nostra bravissima amministratrice Elena Forzieri.

     

    La nostra idea è quella di una informazione da… filiera corta. E noi siamo i primi ad essere vicini e ben dentro al mondo che ogni giorno raccontiamo. Non limitandoci a osservare ma facendone direttamente parte: anche con le iniziative che organizziamo, ad esempio le mostre-mercato "Il Chianti nelle mani", che hanno avuto un successo favoloso a Tavarnelle (il 2 luglio) e Impruneta (22 settembre). La replicheremo, insieme ai commercianti del CCN, il 15 dicembre a Grassina (siete ovviamente tutti invitati a partecipare).

     

    Soddisfatti quindi? Sì, molto. Appagati? Ovviamente no, per niente. Da oggi si riparte da zero, con la voglia di sempre e con la consapevolezza di aver creato un piccolo mondo virtuale che dà conto di tutto quel che di reale succede nel Chianti. Grazie a tutti.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...