venerdì 23 Ottobre 2020
Altre aree

    Chianti, accordo fra Valvirginio e la Cantina Sociale Colline Pisane

    Il più grosso produttore mondiale di Chianti cresce ancora e punta sulla grande distribuzione

    MONTESPERTOLI – E’ operativo l’accordo fra la cantina sociale Colli Fiorentini Valvirginio, il più grande produttore di Chianti al mondo, e la cantina sociale delle Colline Pisane che ha concesso in affitto a Valvirginio i propri due rami di azienda con marchi distribuiti attraverso i canali Horeca e Gdo e il negozio di Crespina Lorenzago (Pisa).

    L’accordo fra le due realtà cooperative è stato annunciato da Ritano Baragli, presidente della cantina sociale Colli Fiorentini Valvirginio e da Mario Scutti, presidente della cantina sociale Colline Pisane.

    La cantina sociale Colline Pisane è stata fondata nel 1961 e opera nel territorio dei Comuni di Lari, Fauglia, Crespina, Casciana Terme e Terricciola dove nel corso del tempo le superfici dei vigneti si sono drasticamente ridotte e l’attività vitivinicola si è contratta a causa principalmente del mancato passaggio generazionale dei soci e l’abbandono progressivo dei piccoli vigneti.

    La cantina sociale Colli Fiorentini Valvirginio è stata fondata nel 1972 ed è attiva nel territorio di Montespertoli, il comune con la maggior estensione di ettari vitati di tutta la Toscana: nel 1988 ha acquisito le Cantine d’Elsa di Gambassi Terme e nel 1993 l’oleificio cooperativo Colli Fiorentini per diventare, oggi, una realtà composta da 650 soci, 300 dei quali conferiscono 11 milioni di chili di uve coltivate su 1.500 ettari di vigneti in gran parte ricadenti nella denominazione Chianti Docg.

    La cantina sociale Colli Fiorentini Valvirginio è oggi il primo produttore di Chianti al mondo, con il 7% della produzione totale.

    Lo stabilimento di Montespertoli ha una capienza di 23 milioni di litri, la Cantina può raccogliere fino a 15 milioni di chili di uve e il frantoio di Montespertoli può lavorare fino a 3 milioni di chili di olive.

    “Attualmente la nostra cantina sociale conta su 7 punti vendita in Toscana, ai quali oggi si aggiunge il negozio portato in dote dalla cantina sociale Colline Pisane – commenta il presidente della cantina sociale Colli Fiorentini Valvirginio, Ritano Baragli – L’accordo ci consente di allargare ulteriormente la nostra presenza commerciale sia nei canali al dettaglio che nella grande distribuzione e soprattutto permette di rilanciare una parte importante di produzione vinicola finita in sofferenza, quella del territorio delle Colline Pisane”.

    “Il nostro obiettivo – conclude Baragli – raggiunto, è stato quello di dimostrare che il vino prodotto dalle cantine sociali non è sinonimo di scarsa qualità, anzi: oggi i risultati parlano chiaro, basta citare l’ultimo riconoscimento ottenuto in ordine di tempo, andato al “Santa Pazienza”, Vin Santo del Chianti Doc, incluso nell’edizione 2020 della prestigiosa guida ‘Vini d’Italia’ del Gambero Rosso. Siamo orgogliosi di accogliere nel nostro perimetro una realtà storica della viticoltura toscana per offrile un percorso di rilancio e nuova crescita”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...