spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Cerbaia, via Volterrana Nord, con il furgone dentro l’orto di casa: “Qui sta diventando troppo pericoloso”

    Sonia Calamassi ci racconta quello che è accaduto a fine marzo scorso, e che aveva già visto un precedente, con una ragazza che era finita con la sua auto nel loro giardino

    CERBAIA (SAN CASCIANO) – Il Comune è quello di Montespertoli, anche se in realtà siamo a poche decine di metri da Cerbaia.

    Via Volterrana Nord, dopo il ponte sulla Pesa, prima del bivio che a sinistra porta nella zona artigianale.

    Qui, lungo la strada, vive Sonia Calamassi con la sua famiglia: e qui, per la seconda volta in pochi anni, un veicolo le è finito dentro la proprietà.

    “Viviamo qui dal 2019 – ci racconta – Siamo la prima casa a destra, dopo il ponte. La prima volta fu una ragazza, con la sua auto, a finire in giardino, rompendo rete e palo”.

    Nessuna ferita seria, nessun altro coinvolto, qualche danno alla recinzione.

    Stavolta poteva andare molto, molto peggio. E’ successo nel primo pomeriggio di un giorno di fine marzo. Quando, saranno state le tre, si è sentito un gran botto.

    “All’inizio ho pensato che fosse qualcuno che stava conferendo il vetro nella vicina campana – ci confida Sonia – Poi mio figlio, che era in camera al piano superiore, mi ha chiamato e mi ha detto che… c’era un uomo nell’orto, con un furgone”.

    Il tempo di metabolizzare e la famiglia è uscita da casa: il furgone, una sorta di Piaggio Porter, aveva sfondato la rete di recinzione finendo la sua corsa addosso a un pesco, spezzandolo in due.

    “Siamo sempre lì – riflette Sonia – è una parte del nostro spazio esterno che frequentiamo molto, noi e gli animali, visto che abbiamo quattro cani e un gatto. Per fortuna non si è fatto male nessuno: né, fortunatamente, l’uomo alla guida, né noi, né i nostri animali”.

    Ma due indizi (e i mezzi che quotidianamente vedono e sentono sfrecciare davanti a casa) fanno una prova: e quindi si chiede un intervento per cercare di “bonificare” quella che sta diventando una sorta di bomba ad orologeria.

    “La strada è provinciale – conclude Sonia – Noi abbiamo fatto presente quel che viviamo ogni giorno al sindaco di Montespertoli, che ci ha promesso che si sarebbe interessato. Speriamo che possa far qualcosa con la Città Metropolitana, perché francamente la situazione è preoccupante”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...