spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Finanziamenti: la ricerca di prestiti oggi passa per il web

    Il web è un ottimo alleato per tutti coloro che hanno la necessità di accedere a una qualsiasi forma di finanziamento: ecco come

    Secondo gli ultimi dati diffusi dalla Crif (Centrale Rischi Finanziari), la richiesta di finanziamenti ha subito una crescita e, dopo essere stata pesantemente rallentata nel periodo della pandemia, è arrivata a registrare un +18,9% rispetto all’anno successivo.

    In particolare, le domande di prestiti personali sono aumentate del 22,9% nel 2022, mentre quelle volte all’acquisto di beni o di servizi, hanno toccato il valore di +16,7%.

    Rispetto al periodo pre Covid, ciò che che emerge maggiormente è il boom dei canali digitali, i quali sono divenuti il mezzo privilegiato dagli utenti sia per quanto riguarda la comparazione delle offerte, sie per la vera e propria richiesta di finanziamento.

    Il trend della ricerca di prestiti via web emerge con forza anche secondo il rapporto stilato dalla Centrale Rischi, con una decisa crescita per questo settore che, negli ultimi tre anni, è arrivata a toccare un +187,7%.

    Il cambiamento nelle abitudini di vita e di acquisto degli italiani è divenuto, quindi, strutturale, grazie anche alle numerose opportunità di risparmio che caratterizzano l’offerta digitale.

    Visitando il portale di Prestiti.it, per esempio, è possibile procedere al calcolo del prestito direttamente online ,così da trovare offerte vantaggiose da confrontare con calma direttamente dal proprio computer o dallo smartphone.

    Come sfruttare il web per la ricerca del miglior prestito

    Il web è un ottimo alleato per tutti coloro che hanno la necessità di accedere a una qualsiasi forma di finanziamento.

    Grazie al servizio di comparazione messo a disposizione gratuitamente da numerosi portali, ad esempio, nel giro di poco tempo si entrerà in possesso di tutte le informazioni necessarie per avviare la pratica.

    L’operazione è molto semplice e prevede l’inserimento dei propri dati personali , fra cui un indirizzo di recapito in modo da essere messi in contatto con la società finanziaria; poi, ovviamente l’utente dovrà indicare la cifra che intende prendere a prestito e la sua età.

    Quest’ultimo elemento riveste un’importanza fondamentale in quanto esistono delle restrizioni per quanto riguarda l’età dei soggetti richiedenti.

    Il primo è quello di essere maggiorenni, tuttavia sussiste anche un limite di anzianità (fissato a 75 anni), oltre il quale non è possibile prendere a prestito delle somme.

    Un’altra informazione essenziale da riportare è, poi, il proprio reddito e la situazione lavorativa personale. Inoltre, è necessario rendere esplicita la motivazione per la quale si intende sottoscrivere un finanziamento in quanto, a seconda dell’opzione scelta, cambiano le condizioni contrattuali.

    Ad esempio, il denaro potrebbe servire per l’acquisto di una macchina nuova, ma potrebbe anche avere una motivazione legata ad esigenze personali (come, per esempio, le spese che si devono sostenere per un problema di salute o per ristrutturare un immobile).

    Prestiti: le principali caratteristiche

    Chiunque desideri sottoscrivere un finanziamento dovrebbe conoscere alcuni aspetti preliminari e l’iter che si appresta a seguire.

    Innazitutto, per valutare un preventivo di prestito è importante tenere presenti i concetti di TAN e di TAEG.

    Il TAN, la cui sigla significa Tasso Annuo Nominale, indica l’ammontare degli interessi che l’utente che deve pagare annualmente alla società erogatrice; difficilmente, tuttavia, il TAN verrà pagato in un’unica soluzione: in genere esso viene ripartito fra le varie rate che compongono il cosiddetto “piano di ammortamento.

    Il TAEG, invece, ovvero il Tasso Annuo Effettivo Globale, è il costo del prestito totale comprensivo di tutte le spese. A questi due elementi bisogna poi aggiungere il prezzo delle spese accessorie e quelle relative all’avvio della pratica istruttoria.

    E’ fondamentale, quindi, confrontare diverse offerte e valutare i valori di TAN e TAEG proposti, al fine di effettuare la scelta più conveniente.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...