spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ripartono le scuole, come farsi trovare pronti

    Ad andare di moda sono anche gli accessori del corredo scolastico con customizzazioni, come ad esempio i quaderni personalizzati

    Settembre è il periodo legato alla ripartenza dell’attività scolastica con le scuole che riaprono: un momento spartiacque tra le vacanze ed il ritorno alle attività ordinarie.

    Sono centinaia di migliaia di ragazzi che in questo momento dell’anno ripartono ad occupare i banchi delle aule scolastiche ed è bene non farsi trovare impreparati per il rientro.

    Le stesse vacanze estive, ormai già archiviate, sono un momento ideale per predisporre tutto l’occorrente e non farsi trovare impreparati al via.

    Dall’acquisto dei libri di scuola passando per quaderni e tutto il materiale utile, sono tante le incombenze da portare a termine quando l’anno scolastici riparte. Vediamo nel dettaglio alcuni consigli.

    La scelta del materiale scolastico

    Libri, quaderni, ma anche tutto l’occorrente di cancelleria ed accessori vari che possano rendere più semplice il percorso di studi; se nel caso dei libri la scelta è relativa, in quanto si tratta di un qualcosa che viene sostanzialmente imposto a monte, parlando dei vari accessori si può optare per soluzioni soggettive.

    E non a caso ad andare di moda sono anche gli accessori del corredo scolastico con customizzazioni, come ad esempio i quaderni personalizzati.

    I quaderni personalizzati sono infatti i più richiesti ed anche i più semplici da realizzare. È possibile in questo modo avere a disposizione un corredo fatto di articoli personalizzati unici ed originali, sui quali far imprimere un marchio, una scritta o qualsiasi altra cosa si desideri.

    Un modo per differenziarsi ma anche una facilitazione per l’acquisto di materiale scolastico.

    Perché oggi reperire tutto l’occorrente per l’anno di studi è impresa più facile rispetto al passato, ci sono i marketplace (Amazon ma non solo) ed i vari e-commerce di settore che consentono di acquistare direttamente online, in modo semplificato.

    La possibilità di personalizzare

    Per quanto riguarda poi il discorso della personalizzazione cui si faceva riferimento, esistono portali specializzati all’interno dei quali è possibile configurare il proprio prodotto sempre tramite web, senza doversi spostare da casa.

    Molti di questi portali garantiscono un acquisto facile e veloce in pochi click dei più svariati articoli promozionali, tra i quali appunto, anche quelli legati alla scuola come i quaderni personalizzati, astucci, gomme da cancellare, temperamatite.

    Un esempio è HiGift, uno dei siti più convenienti tra l’altro per una serie di promozioni sempre in atto.

    Centinaia di articoli personalizzabili per la scuola da acquistare in rete anche con la possibilità di customizzazione, un’opportunità anche dal punto di vista della comodità per tutti coloro i quali non si siano mossi per tempo e debbano ovviare in tempi rapidi.

    Cosa comprare per il back to school?

    Quali sono gli accessori che devono essere acquistati per il rientro a scuola? Fondamentale dividere tra quelli necessari ed altri che invece possono essere un corredo.

    Zaino ed astuccio ad esempio, possono essere riutilizzati anche negli anni; viceversa per quanto riguarda tutti i prodotti di cancelleria come quaderni personalizzati, blocchi note, penne, matite ecc… ad inizio di ogni anno scolastico dovrebbero essere acquistati nuovamente.

    Sono, questi, alcuni consigli per sopravvivere al back to school, il famigerato ritorno a scuola che ogni anno, nel mese di settembre, mette a dura prova tantissimi ragazzi di ogni età.

    Farsi trovare preparati è determinante, soprattutto per quanto riguarda gli accessori da utilizzare poi nel corso dell’anno.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...