spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Alia, servizio Covid utenti in quarantena: come richiedere on line i sacchi rossi

    Attivo sul sito il form per richiederli velocemente on line. Gli utenti in quarantena possono richiedere subito la dotazione sacchi e attivare il servizio

    FIRENZE – Alia Servizi Ambientali ricorda che “i rifiuti provenienti da locali e luoghi adibiti ad uso di civile abitazione, in cui dimorino persone risultate positive al Covid-19 e che effettuano isolamento obbligatorio nei comuni della Toscana, non devono essere conferiti al normale sistema di raccolta ma, secondo quanto stabilito dall’Istituto Superiore di Sanità e dalle vigenti Ordinanze Regionali, gestiti tramite l’apposito servizio attivato dal gestore”.

    Per soddisfare più velocemente le necessità, gli utenti possono fare richiesta del Kit di raccolta Covid, tramite il form on line dedicato (link a https://kitsaccogiusto.aliaserviziambientali.it/) accessibile anche dalla home page del sito (prenota kit sacchi rossi).

    Coloro che non riescono a registrarsi o hanno ulteriori esigenze (sacchi terminati) possono inviare una mail all’indirizzo covidsegnalazioni@aliaserviziambientali.it.

    Per ulteriori informazioni il Call Center è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30 e il sabato dalle 8.30 alle 14.30, ai numeri 800888333 (da rete fissa, gratuito), 199105105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore) oppure 05711969333 (da rete fissa e rete mobile).

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...