martedì 26 Gennaio 2021
Altre aree

    Da tutta la Toscana in soccorso dell’Appennino toscano: La Racchetta ancora sul campo

    Ogni giorno, sotto il coordinamento della protezione civile di Regione Toscana e con le altre associazioni, si alternano squadre giunte da tutte le sezioni della regione, compreso il Chianti

    TOSCANA – Prosegue il lavoro dei volontari de La Racchetta o.d.v. in soccorso di paesi e frazioni isolate a causa delle ingenti nevicate che hanno colpito l’Appennino toscano.

    Ogni giorno, sotto il coordinamento del settore protezione civile di Regione Toscana e in collaborazione con le altre associazioni regionali di protezione civile, si alternano numerose squadre giunte da tutte le sezioni della regione, compreso il Chianti.

    Dopo una fase iniziale in cui era necessario provvedere al taglio degli alberi caduti per consentire ai mezzi spalaneve di ripristinare la viabilità, adesso seguendo le indicazioni dei referenti degli enti locali, le attività sono concentrate a liberare dalla neve con apposite turbine e spalando manualmente, accessi di abitazioni, negozi, pubblici servizi.

    Alcune squadre in Garfagnana sono state impiegate per raggiungere casolari o frazioni isolate e senza corrente da diversi giorni e consegnare gruppi elettrogeni e viveri.

    Si cerca di alleggerire i tetti oberati dal peso di due metri di neve con ogni strumento possibile, prima del nuovo peggioramento previsto per il weekend.

    Consegnati viveri e medicinali a persone anziane che vivono e abitano le montagne da sempre e mai ricordano di aver vissuto situazioni simili anche negli inverni veri di una volta.

    Squadre di motoseghisti specializzati proseguono la messa in sicurezza delle alberature lungo le strade per evitare che con il vento forte previsto vi siano nuove cadute.

    Ulteriore invio di personale è previsto anche per i prossimi giorni e fino a che l’emergenza non sarà cessata.

    Nel resto regione continuerà la vigilanza sulle microemergenze in corso (la sezione di Lastra a Signa ad esempio è impegnata nel monitoraggio delle frane avutesi sul territorio comunale) e su quelle che si potrebbero venire a creare per le possibili nevicate e raffiche di vento previste nel weekend.

    “Desideriamo ringraziare per la fiducia accordata alla nostra associazione – dicono dal quartier generale de La Racchetta – l’unione dei comuni della Garfagnana e il comune dell’Abetone, il settore protezione civile Regione Toscana e l’assessore regionale Monia Monni“.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...